Follow


I POST PIU' LETTI

mercoledì 4 marzo 2020

Frullato alla fragola senza zucchero

Il frullato alla fragola senza zucchero è fresco, leggero e genuino ed è perfetto per una sana merenda di grandi e piccini.
La preparazione di questa bevanda è semplice e veloce e la ricetta prevede pochi ingredienti naturali.

Frullato alla fragola senza zucchero

Difficoltà: molto facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 0 minuti.

Ingredienti per 2 porzioni:

  • 300 g di fragole fresche
  • 1 banana matura
  • 200 ml di latte scremato freddo
  • 4 datteri denocciolati

Procedimento per realizzare il frullato alla fragola senza zucchero

Lavate le fragole con cura e poi tagliatele a pezzetti.
Tagliate a rondelle anche la polpa della banana.
Mettete fragole, banana, datteri e latte all'intero del boccale del frullatore e frullate per 5 minuti fino a quando avrete ottenuto una crema liscia e spumosa.
Distribuite il frullato su due bicchieri alti e servite subito aggiungendo qualche fragola e qualche fogliolina di menta fresca.

Consigli

  • Il frullato andrebbe consumato subito affinché si preservino tutte le sostanze nutritive degli ingredienti o al massimo potete conservarlo in frigo per 1 giorno coprendo il bicchiere con della pellicola trasparente per alimenti.
  • Se siete intolleranti al lattosio, sostituite il latte vaccino con una bevanda vegetale a base di mandorle, riso o soia.
  • Se acquistate delle fragole che non sono belle mature e quindi poco dolci, potete aggiungere 1 cucchiaio di miele o di sciroppo di agave al frullato.
  • Potete anche aggiungere qualche cubetto di ghiaccio nella preparazione del frullato che diventerà una sorta di smoothie.

Frullato alla fragola senza zucchero

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

domenica 23 febbraio 2020

Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni

Il kiwi è un frutto dalla stagionalità invernale con tantissimi benefici, povero di calorie, dissetante, leggero e ricchissimo di vitamina C.
Originario della Cina, il kiwi viene successivamente esportato in Nuova Zelanda e da lì inizia la conquista dei mercati mondiali. Ad oggi questo frutto è esportato ovunque ed è proprio il nostro Paese uno dei principali produttori al mondo, con particolare riferimento alle regioni del Piemonte e del Lazio.

Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni

Ecco alcuni dei motivi per cui mangiare questo frutto esotico fa così bene.

Le preziose proprietà e i benefici del kiwi

Il kiwi è un frutto esotico eccezionale molto amato che apporta tanti benefici al nostro organismo. E’ un frutto che piace non solo per il sapore particolare, ma soprattutto per le numerose proprietà benefiche e il basso apporto calorico.
E’ un alleato della linea e del buon funzionamento del sistema immunitario, uno tra i vegetali più ricchi di fibra.

Utile contro la stipsi

Essendo ricco di fibre, il kiwi è utilizzato come rimedio naturale contro la stipsi.

Ottimo per combattere l’anemia

Le vitamine B9 e C contenute nel kiwi sono fondamentali per aumentare l'assorbimento di ferro, aiutando così chi soffre di anemia.

Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni

E’ utile in gravidanza

Il kiwi contiene acido folico utile alle donne in gravidanza perché indispensabile per la formazione del bambino aiutando a ridurre il rischio di eventuali malformazioni.

Ha proprietà dimagranti

Contenendo solo 44 calorie circa per 100 grammi di prodotto, il kiwi può aiutare anche chi è a dieta a mantenersi in forma, ma è anche validissimo nelle diete sportive.
Il contenuto di potassio rende il kiwi ideale per combattere gonfiori e cellulite.

Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni

E’ un alimento utile contro la stanchezza

Grazie ai sali minerali come fosforo, calcio e potassio, il kiwi è in grado di aumentare l'energia stimolando il sistema nervoso e aiutando l'organismo a combattere stanchezza e spossatezza.

Combatte i malanni di stagione

L’alto livello di vitamina C dei kiwi, stimolando la formazione degli anticorpi, aiuta a proteggere dalle infezioni e dai malanni di stagione come influenza e raffreddore.

Benefici sulla pelle e sui capelli

Grazie all’elevata concentrazione di vitamina C, il kiwi svolge un ruolo essenziale nella formazione del collagene, il principale sistema di supporto della pelle; aiuta a combattere i danni della pelle causati dall’esposizione solare e dall’inquinamento, distende e purifica la pelle, attenua le rughe e migliora la struttura generale della pelle.
Inoltre fortifica i capelli agendo sulla cheratina.
Ecco perché spesso viene utilizzato come ingrediente per la realizzazione di maschere fai da te o nella preparazione di cosmetici.

Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni

Combatte l’osteoporosi

Il kiwi, grazie al contenuto di calcio e fosforo, protegge e rinforza le ossa aiutando a prevenire e combattere l'osteoporosi.

Abbassa il colesterolo e regola la pressione

Il kiwi tiene sotto controllo il colesterolo cattivo prevenendo anche tutte le patologie di tipo cardiovascolare.
Inoltre, soprattutto grazie al potassio che aiuta a combattere l’ipertensione, è in grado di regolare la pressione del sangue.

I kiwi sono ricchi di antiossidanti

I kiwi sono ricchi di una quantità impressionante di vitamina C, molto maggiore rispetto agli agrumi, garantendo a questi frutti ottime proprietà antiossidanti, ideali contro i radicali liberi.

Le controindicazioni del kiwi

Il kiwi non ha grosse controindicazioni, tuttavia un abuso può avere effetti indesiderati lassativi (quindi è meglio non mangiare più di 2 o 3 al giorno). Inoltre, alcune persone possono esserne allergiche oppure possono causar loro mal di stomaco o irritazione del cavo orale con pizzicore e fastidioso bruciore.
Il kiwi non è consigliato durante l'allattamento soprattutto se ci sono casi di allergia al frutto in famiglia, per evitare problemi al bambino.

Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni

Come sapere se il kiwi è maturo e pronto da mangiare?

Per capire se il kiwi è maturo, dolce e succoso al punto giusto, verificate che sia leggermente morbido al tocco ma comunque sodo (se è troppo morbido significa che è eccessivamente maturo), che non abbia macchie e non ci siano zone di polpa cedevole.

Se per caso risulta eccessivamente duro, potete comunque accelerare il processo di maturazione del frutto mettendolo accanto ad altra frutta come mele e banane, a temperatura ambiente e lontano da fonti di calore.

N.B. Le informazioni contenute nell’articolo sono di carattere generale e non sostituiscono in nessun caso le indicazioni del proprio medico. 

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

giovedì 21 febbraio 2019

Fragole al cioccolato

Le fragole al cioccolato sono un dessert fresco last minute, poco calorico, facile da preparare, che unisce la dolcezza del cioccolato al sapore acidulo delle fragole. Oltre alla semplicità di esecuzione, per realizzare questo dolcetto non serve nemmeno accendere il forno o adoperare qualsiasi altro utensile da cucina. Servono soltanto 2 ingredienti e niente di più.

Fragole al cioccolato

Difficoltà: facile.

Ingredienti:


  • 15 fragole fresche
  • 100 g di cioccolato fondente

Procedimento per realizzare le fragole al cioccolato

Lavate per bene e asciugate le fragole, senza privarle del ciuffetto verde.
A parte sciogliete in un pentolino il cioccolato fondente a bagnomaria.
Quando il cioccolato si sarà completamente sciolto, immergete una fragola per volta nel cioccolato fuso prendendole per il ciuffo. Poi ponetele su un piatto e mettetele in frigorifero almeno per 1 ora, fino a che il cioccolato non sarà completamente indurito.

Fragole al cioccolato

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:
© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig