Follow


I POST PIU' LETTI

mercoledì 5 agosto 2020

Fiori per Battesimo: quali fiori regalare


Quando nasce un bambino, uno degli eventi certamente più importanti e aspettati sia dai genitori che dai parenti e amici più stretti è certamente quello del rito del battesimo. Quando si partecipa a un battesimo, è buona norma ed educazione regalare qualcosa al nascituro oppure alla famiglia: cosa c'è di meglio di un incantevole mazzo di fiori?
La scelta dei fiori giusti, però, dovrà essere fatta in maniera consapevole e mirata, tenendo dà conto alcuni criteri più importanti legati al galateo dei fiori. In questo articolo andremo alla scoperta di quali sono i fiori più utilizzati da regalare per un battesimo, e alcune piccole regole da seguire per fare bella figura.

Tutto quello che c'è da sapere sui fiori da regalare per un battesimo

Secondo le diverse regole e tradizioni inerenti al linguaggio e all'uso dei fiori, ecco alcuni consigli da tenere a mente per regalare il mazzo di fiori perfetto per il battesimo.

1 - La tipologia dei fiori da utilizzare

I fiori da scegliere per un mazzo ideale per il battesimo sono certamente quelli più delicati e semplici, in modo tale che possano ricordare la purezza e la delicatezza del momento che si sta per celebrare: tra questi fiori, possiamo trovare ad esempio le gerbere, le rose piccole, margherite e tulipani. In ogni caso, a seconda della stagione nella quale si svolgerà il battesimo, è consigliato utilizzare i fiori di stagione che siano in grado di resistere alle temperature correnti e, in ogni caso, utilizzare sempre dei fiori freschi recisi.

2 - La colorazione dei fiori da utilizzare

Dopo aver scelto il tipo di fiore da utilizzare per il mazzo, bisognerà concentrarsi sulle diverse colorazioni disponibili. Generalmente sono preferite colorazioni tenue, di solito utilizzate anche per altre celebrazioni all'interno della Chiesa: per questo motivo, via libera al colore bianco, al rosa tenue, all'azzurro e al giallo. In alternativa, si potranno utilizzare anche altre colorazioni sempre tenui, come ad esempio le tinte color pastello.
Nel caso in cui si voglia personalizzare ulteriormente il mazzo e renderlo più mirato verso il nascituro, si potrà pensare di utilizzare un elemento di spicco (come un fiore, oppure un accessorio colorato) che possa richiamare il colore legato al nascituro: per esempio, oltre ai classici rosa per le femmine e azzurri per i maschi, si potrà pensare di utilizzare un colore inusuale in onore del bambino che possa ricordare qualcosa di lui, come ad esempio il verde in caso di occhi verdi, oppure una colorazione diversa amata dai genitori.

3 - La composizione del mazzo di fiori

Sia che ci si rivolga a un esperto fioraio, sia che si decida di comporre il proprio mazzo di fiori in maniera autonoma, bisognerà ricordarsi che il mazzo non dovrà contenere troppe specie diverse di fiori al suo interno, bensì si dovrà prediligere al massimo un paio di tipologie diverse in modo tale che possano armonizzarsi e abbinarsi in maniera semplice ed efficace tra loro.
Una combinazione perfetta, per esempio, potrà essere quella delle margherite e delle rose, oppure dei tulipani e delle rose.
All'interno del mazzo di fiori si potrà pensare anche di arricchirlo con altri elementi decorativi in onore del bambino, come ad esempio un piccolo presente simpatico (come un peluche), dei fiocchi colorati dedicati e altri piccoli elementi portafortuna (come ad esempio una coccinella).
Qualsiasi sia la vostra scelta finale sul mazzo di fiori, ricordatevi che il battesimo è un momento molto importante per la famiglia del nascituro: il vostro mazzo di fiori sarà un dono speciale e unico che verrà sicuramente amato e apprezzato.

SHARE:

mercoledì 15 luglio 2020

Le rose eterne: cosa sono, come si conservano e quando regalarle


Tra tutti i fiori esistenti in natura, certamente la rosa è quella più amata nel mondo, grazie anche al loro aspetto elegante e vellutato e dalle sue colorazioni che le permettono di essere il fiore giusto per ogni occasione, simboleggiando amore, amicizia, allegria, e anche gelosia, oltre ad essere in idea originale per arredare la propria casa con dei fiori sempre freschi.

rose eterne

Regalare le rose eterne significa omaggiare l'altra persona non solo di un fiore, ma di un significato che non è destinato ad appassire mai, ma che si custodirà in eterno.

Grazie a un innovativo processo di lavorazione è possibile poter conservare le nostre rose per sempre (o quasi), oltre a mantenere la loro bellezza invariata nel tempo, rendendole appunto dei fiori eterni.
Le rose eterne sono delle rose che, attraverso un processo chiamato di stabilizzazione, possono durare anche più di cinque anni. In cosa consiste? É una tecnica di conservazione che consente di salvaguardare la consistenza e il fascino originale delle rose, per un periodo di tempo più lungo rispetto al consueto processo di deterioramento, in modo da dare l'impressione di essere delle rose fresche.
Tale processo stabilizzante nato negli anni ’80, si basa sulla sostituzione della parte liquida presente all' interno della rosa con delle apposite composizioni a base di glicerina e coloranti, che permettono di fermare la crescita e il naturale degrado della corolla, conservandone sia la loro resistenza e splendore sia il loro aspetto vellutato e vivacità del colore, senza la necessità di essere annaffiate o curate, a differenza di quelle naturali.
Per il processo di stabilizzazione vengono scelte, per renderle eterne, solo le rose di qualità, colte a mano, che vengono trattate, fermando la loro crescita appena raggiungono il massimo splendore della loro maturazione, ottenendo come risultato delle rose che sembrano ancora fresche.

Come vengono conservate le rose eterne

La bellezza senza tempo di queste rose, le rende i fiori preferiti non solo di fioristi, o vetrinisti, ma anche di designer, che le utilizzano per creare le scenografie di matrimoni e di qualsiasi altro evento importante.
Seguendo delle regole basilari per la loro conservazione, le rose eterne possono mantenere immutata la loro naturale bellezza per un periodo più lungo di cinque anni.
Per pulire le rose eterne è utile un phon a bassa intensità o un pennello da trucco per togliere delicatamente la polvere, evitando di soffiare sulla corolla per non trasmettere l'umidità del respiro.
Bisogna considerare che, i principali nemici dei fiori stabilizzati sono l'acqua e l'umidità, e qualsiasi agente atmosferico, che può generare la nascita di muffa che favorisce il suo processo degenerativo, quindi, per tale motivo è necessario:
  • non lavarli mai sotto l'acqua, o usare panni abbondantemente bagnati
  • non utilizzarli nei luoghi esterni
  • non esporli dietro a delle vetrate per un tempo prolungato
  • non posizionarle nelle immediate vicinanze dei sistemi di riscaldamento, condizionatori o altri fonti di calore
  • non annaffiare
  • non aggiungere terra
Le rose eterne vanno conservate esclusivamente all' interno dell'abitazione, ad una temperatura compresa tra i 5 e i 30° C e una percentuale di umidità non superiore ai 60%.

Quando regalare delle rose eterne

Tutti sappiamo che, per manifestare qualsiasi sentimento a un'altra persona il modo migliore è attraverso un fiore e, le rose sono senza dubbio le regine dei fiori.
La loro bellezza infinita e le loro colorazioni intense e brillanti, ognuna delle quali con un proprio significato preciso permettono di essere scelte come il regalo perfetto per ogni occasione.
Grazie al loro processo di stabilizzazione, le rose eterne possono essere regalate in ogni stagione e per qualsiasi evento, da quello più speciale a un semplice gesto di affetto o amore, come compleanni, anniversari, laurea, ma soprattutto per il giorno di San Valentino e per una proposta di matrimonio, dove la rosa rossa esprime in assoluto il sentimento dell'amore e della passione.

Le rose eterne disponibili in tante colorazioni possono essere regalate anche per esprimere a una persona specifici sentimenti, scegliendo:
  • le gialle per esprimere invidia e gelosia
  • le blu per simboleggiare la saggezza e il mistero
  • il colore arancio per esprimere a un'altra persona la sua bellezza e il suo fascino
  • la tonalità del rosa, per manifestare il proprio affetto e amicizia all' altra persona.
Per concludere, le rose eterne o stabilizzate, rappresentano un’ottima soluzione per chi vuole donare un pensiero che duri nel tempo e che può essere personalizzato secondo le proprie esigenze.

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

venerdì 4 gennaio 2019

La migliore marca di gioielli economici ma di qualità


I gioielli economici stanno riscuotendo un successo sempre più intenso. Perché? In parte ovviamente la causa di questa tendenza deve essere ricercata nel sempre minore potere di acquisto degli italiani. Da quando infatti la crisi economica e lavorativa si è abbattuta sul nostro paese, sempre più persone hanno visto il loro potere di acquisto perdere forza giorno dopo giorno. Ma non si tratta soltanto di questo. Il punto è che un tempo le donne amavano esibire gioielli iper lussuosi e costosi, come se si trattasse di veri e propri trofei, come se il loro istinto consigliasse di far morire di invidia ogni altra donna della terra, dimostrando con un gioiello la propria superiorità. Le donne di oggi credono che questo atteggiamento così diffuso in passato sia del tutto stupido. Vedono in questo tipo di ostentazione solo una mera debolezza.

Le donne di oggi non sono deboli affatto invece. Sono forti e coraggiose, capaci di intelligenza e di furbizia, capaci di uscire da qualsiasi situazione la vita voglia offrire loro. Sono molto caparbie e determinate e non hanno bisogno dell’aiuto di nessuno per raggiungere gli obiettivi prefissati. Sono in questa loro caparbietà belle, bellissime, molto più di quanto loro stesse credano. Anche loro amano i gioielli certo, ma pensano che non sia importante il prezzo o la loro lussuosità, bensì ciò che riescono a raccontare, come se il gioiello fosse una sorta di biglietto da visita che consente di presentarsi al meglio al mondo, di rispecchiare una parte di sé.



I gioielli quindi, anche se economici, devono pur essere di qualità, altrimenti sarebbe impossibile riuscire in questa impresa. La migliore marca gioielli economici di qualità è a nostro avviso Caramella. Dietro a questo nome zuccheroso, si cela un brand moderno, accattivante e carico di fascino, che ha scelto di utilizzare l’argento per la realizzazione dei suoi prodotti. Sono gioielli economici quelli che Caramella offre, ma tutti di alta qualità, realizzati con un argento che non prevede nichel né altre sostanze potenzialmente pericolose come il piombo oppure il cadmio, da sapienti mani artigiane. Nonostante il loro basso costo, sono capaci di rispecchiare il modo di essere della donna che li indossa, anche perché il catalogo è vastissimo e in grado di rispondere ad ogni possibile esigenza. Pensate che Caramella ha un catalogo talmente tanto vasto da rispondere alle esigenze anche delle bambine, con gioielli semplici, pensati per la loro età, con gioielli che sanno rispondere al loro gusto estetico e al loro desiderio di sentirsi alla moda.

Ma, dirà qualcuno, un gioiello economico può essere forse adatto per il quotidiano, non di certo per le occasioni importanti! Niente di più sbagliato, perché se un gioiello è realizzato in modo artigianale, con sapienza e con una eccellente dovizia di dettagli, assume su di sé un’eleganza discreta nonostante la sua economicità, che lo rende iper versatile, adatto anche alle occasioni più chic ed eleganti. Vi consigliamo caldamente inoltre se siete alla ricerca di gioielli molto eleganti, di optare per quelli arricchiti da pietre naturali, che consentono di dare vita a veri e propri punti luce che fanno rispondere una donna e che completano l’outfit in modo impeccabile.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:
© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig