Follow

I POST PIU' LETTI

martedì 15 ottobre 2019

Zucca al forno, la ricetta per un contorno autunnale sfizioso

La zucca al forno è un contorno davvero semplice e veloce da preparare e immancabile sulle tavole nel periodo autunnale. In autunno infatti, la zucca è uno degli ortaggi simbolo della stagione, ottima sia per preparazioni dolci che salate.

Zucca al forno con buccia

Con la sua polpa color arancio e i suoi aromi delicati, la zucca piace molto anche ai bambini. E quindi, perché non farsi aiutare anche da loro a fare la zucca al forno in casa?

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 30 minuti circa.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 900 g di zucca Delica ***
  • olio extravergine di oliva
  • 1 o 2 spicchi d'aglio
  • 1 mazzetto di rosmarino
  • 1 mazzetto di timo
  • sale fino
  • pepe nero
*** La zucca Delica è una tipologia di zucca appiattita e di forma tondeggiante. Ha la buccia verde scuro con scanalature chiare ed è polposa e dolce. 

Procedimento per fare la zucca al forno:

Lavate esternamente la zucca, asciugatela, tagliatela a metà e poi dividetela ancora in due fino ad ottenere 4 sezioni di zucca.
Con un cucchiaio eliminate i semi e i filamenti interni e poi affettate la zucca a fette spesse circa ½ cm.

Zucca al forno con buccia step preparazione

Zucca al forno con buccia step preparazione

Zucca al forno con buccia step preparazione

Adagiatele sulla teglia da forno precedentemente foderata con la carta forno, aggiungete 2 spicchi d'aglio in camicia schiacciato, un filo d'olio e condite aggiungendo il rosmarino tritato, il timo sgranato, un pizzico di sale e di pepe nero.
Fate cuocere la zucca nel forno caldo a 180°C per 30 minuti circa.
Infine sfornatela, servitela subito quando è ancora calda e se necessario aggiungete un po' di olio a crudo.

Zucca al forno con buccia

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

giovedì 10 ottobre 2019

Torta con farina di castagne e gocce di cioccolato

La torta con farina di castagne e gocce di cioccolato è un morbido dolce perfetto per le colazioni autunnali, ottimo se inzuppato nel latte caldo o servito per accompagnare una tazza di caffè.

Torta con farina di castagne e gocce di cioccolato

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 8-10 minuti.
Tempo di cottura: 30 minuti circa.

Ingredienti per uno stampo circolare diametro 20 cm:

  • 1 uovo intero a temperatura ambiente
  • 80 g di zucchero semolato
  • 1 bustina di semi di vaniglia Bourbon
  • 70 ml di olio di semi
  • 70 ml di latte vaccino
  • 100 g di farina di castagne
  • 50 g di fecola di patate
  • 60 g farina di farro integrale 
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci
  • gocce al cioccolato fondente q.b.

Torta con farina di castagne e gocce di cioccolato

Procedimento per realizzare la torta:

Accendete il forno a 180°C in modalità statico e foderate lo stampo con la carta forno.
In una ciotola lavorate con la frusta l'uovo, lo zucchero e i semi di vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso e gonfio.
Aggiungete gradualmente l'olio di semi e il latte e poi sempre mescolando combinate anche le varie farine con la fecola di patate e il lievito in polvere.
Dopodiché mescolate per bene per ottenere un impasto liscio, versatelo nello stampo, cospargete un po' di zucchero e poi una manciata abbondante di gocce di cioccolato fondente.
Infine mettete lo stampo nella parte centrale del forno e fate cuocere la torta per circa una trentina di minuti.
Sfornatela e fatela raffreddare per bene prima di servirla. Valida la prova stecchino per verificare che la cottura sia ottimale.
Questa torta si conserva perfettamente per 3-4 giorni sotto una campana di vetro o sigillata con la pellicola per alimenti.

Varianti e consigli:

  • Al posto della farina di farro integrale, per rendere il dolce ancora più rustico, adoperate la farina di nocciole.
  • Se siete intolleranti al lattosio, sostituite il latte vaccino con una bevanda vegetale a base di mandorle o riso.
  • Per insaporire la torta con farina di castagne, potete anche aggiungere all'impasto un po' di rum.
Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 9 ottobre 2019

Dimmi che fiore ti piace e ti dirò chi sei


Sarà per il fatto che sono incantevoli, profumati e delicati, perché diffondono buon umore o perché sono il simbolo del romanticismo per eccellenza. Per noi donne i fiori sono speciali e che si tratti di un semplice mazzolino di fiori di campo o di un elegante mazzo di rose rosse, poco importa: noi donne li amiamo e riceverli - ma anche donarli ad una cara amica, perché no? - è sempre un piacere.

Dimmi che fiore ti piace e ti dirò chi sei

Ognuna di noi donne ha sicuramente il proprio fiore preferito e la predilezione di un fiore rispetto a un altro può evidenziare delle particolarità che riguardano il carattere e il proprio modo di essere. Un po’ come avviene con i colori o con i profumi, grazie alla florigrafia si elaborarono dei codici di significato per ogni fiore, dando vita al “linguaggio dei fiori”.

Dimmi che fiore ti piace e ti dirò chi sei

Che ognuna di noi ha abbia il suo fiore preferito è certo, ma in pochi sanno che c’è sempre un motivo dietro questa preferenza.
Ogni fiore rispecchia un carattere, una personalità umana e un temperamento e in base al fiore scelto vi verrà svelato qualcosa sulla vostra personalità. Dai un'occhiata alla lista sotto, dimmi che fiore ti piace e ti dirò chi sei.

La Rosa

Considerata la regina dei fiori, la rosa rappresenta la femminilità ed è legata al pianeta Venere. È il fiore dell’innamoramento e della passione, amato dalle persone riguardose con una personalità decisa, che sanno bene ciò che vogliono e soprattutto ciò che è loro.

Il Tulipano

La persona che ama questo fiore è dolce e premurosa, grande amante dei viaggi. 
Essendo presente in tantissime gradazioni di colore, il tulipano viene associato ad una personalità variegata e curiosa.

Il Girasole

Il girasole è sicuramente un fiore gioioso e solare molto amato dalle persone allegre, calde ed espansive. È una pianta che si associa alle persone con una grande forza di volontà e molto vanitose, che amano le situazioni chiare e i rapporti senza complicazioni.
 

L’Orchidea

Proprio perché si tratta di un fiore elegante, si dice che chi ami l’orchidea sia una persona sensuale, fine e sofisticata. Non si tratta di persone superficiali, ma anzi è un fiore tropicale che si accomuna a coloro che sono intelligenti e spigliati e tengono davvero all’amicizia.

La Peonia

Definita “la rosa senza spine”, la peonia simboleggia salute, carattere, stile e forte personalità. Se ami questo esemplare, significa che sei una persona dolce, sensibile e  gentile.

La Margherita

Secondo la tradizione la margherita è il fiore che simboleggia la purezza e la semplicità.
Le persone che la scelgono sono semplici, rilassate e piacevoli, sempre pronte al riso e circondate da tanti amici.

Il Narciso

Simbolo di fierezza, bellezza, rinascita e vanità, il narciso è il fiore che rappresenta le persone ambiziose e sicure di sé, sempre alla ricerca della buona fortuna.

Dimmi che fiore ti piace e ti dirò chi sei

E se vuoi regalare dei fiori ma il tempo ti manca, scegli di ordinarli online

Fra una settimana la tua migliore amica compie gli anni e lei adora alla follia i fiori? La tua ex collega romana è diventata mamma ma tu sei fuori città per un convegno per 2 settimane? Tra lavoro, figli, casa, fornelli accesi e faccende varie non hai proprio il tempo di girare a fiorerie?

Non è certo il caso di allarmarsi o di dover trovare un regalo diverso, perché puoi usufuire dei servizi online che si occupano di spedire fiori online in pochissimo tempo attraverso un servizio rapido e a basso costo che ti farà risparmiare tempo, fatica e denaro. Grazie ad internet e semplicemente facendo l’ordine dal pc comodamente da casa tua riuscirai a far recapitare degli spendidi fiori a domicilio in ogni parte d'Italia.
Se ad esempio, hai la necessità di affidarti ad un servizio sicuro e veloce per la consegna fiori a domicilio a roma, Flora Queen è l'azienda che fa per te, leader nel mondo per la consegna di fiori.

“Un fiore è breve, ma la gioia che dona in un minuto è una di quelle cose che non hanno un inizio o una fine.”
- Paul Claudel -

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

sabato 5 ottobre 2019

Plumcake allo yogurt e marmellata senza uova

Il plumcake allo yogurt e marmellata senza uova è il dolce perfetto per le colazioni, da accompagnare con una tazza di latte caldo per i bambini e una tazzina di caffè per i più grandicelli.

Plumcake allo yogurt e marmellata senza uova

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 35 minuti.

Ingredienti per uno stampo da plumcake da 20 cm:

  • 1 vasetto di yogurt bianco da 250 g
  • 50 ml di olio di semi
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • 60 g di zucchero di canna grezzo
  • 70 ml di latte
  • 100 g di farina di riso
  • 100 g di farina integrale
  • 40 g di fecola di patate
  • confettura di albicocche bio Boschetti 1891
  • una manciata di mandorle a lamelle

Procedimento per realizzare il plumcake:

Accendete il forno in modalità statico a 175°C e rivestite il fondo dello stampo da plumcake con la carta forno.
In una ciotola versate lo zucchero di canna grezzo, le farine, la fecola e il lievito in polvere e mescolate con un cucchiaio.





Poi proseguite aggiungendo lo yogurt bianco, l'olio di semi e il latte e amalgamate tra di loro gli ingredienti per formare un impasto senza grumi e liscio (potete adoperare le fruste elettriche o la frusta a mano).
A questo punto versate il composto ottenuto nello stampo, aggiungete qualche cucchiaiata di marmellata, spolverizzate un po' di zucchero di canna e una manciata di mandorle a lamelle e poi infornate.
Lasciate cuocere il plumcake per circa 35-40 minuti (fate la prova stecchino per accertarvi della cottura).
Sfornate e lasciate intiepidire almeno 1 ora prima di affettare il plumcake.

Plumcake allo yogurt e marmellata senza uova

Consigli e varianti del plumcake:

  • Per dare ancora più gusto al plumcake, potete utilizzare uno yogurt alla frutta al posto di quello bianco.
  • Potete arricchire l'impasto anche con della scorza di limone o di arancia grattugiata o aggiungendo dei pezzetti di albicocche disidratate.
Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

martedì 1 ottobre 2019

Torta nocciole e amaretti

La torta nocciole e amaretti è un dolce perfetto per accompagnare il tè caldo in questi primi giorni d'autunno. L'unione delle nocciole e degli amaretti rende questa torta davvero gustosa e le dona un sapore unico!



Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 35 minuti.

Ingredienti per la torta nocciole e amaretti:

  • 100 g di nocciole
  • 100 g di biscotti tipo amaretti
  • 70 g di burro morbido
  • 80 g zucchero di canna
  • 2 uova intere a temperatura ambiente
  • 5 cucchiai di farina 00
  • 4 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
  • 1 limone biologico
  • zucchero a velo (opzionale)

Preparazione della torta:

Tritate le nocciole e gli amaretti finemente con il mixer.
In una ciotola mescolate il burro morbido con lo zucchero di canna utilizzando le fruste elettriche.






Poi aggiungete le 2 uova intere a temperatura ambiente, 5 cucchiai di farina 00, il lievito, la scorza grattugiata del limone e 4 cucchiai di acqua.
Mescolate il tutto e infine unite anche il mix tritato di nocciole e amaretti.
Amalgamate per bene il composto per ottenere una miscela omogenea e senza grumi.
Versate il composto in una teglia diametro 20 cm rivestita di carta forno oppure precedentemente imburrata e infarinata.
Mettete il dolce nel forno preriscaldato a 175°C e fatelo cuocere per 35-40 minuti (nell'incertezza è sempre valida la prova stecchino).
A cottura terminata, fate raffreddare la torta e poi spolverizzatela con lo zucchero a velo (quest'ultimo passaggio è opzionale).
Conservatela per 4-5 giorni sotto una campana di vetro a temperatura ambiente.

Torta nocciole e amaretti

Varianti e consigli:

  • Se non avete a disposizione le nocciole, potete sostituirle con le mandorle o i gherigli di noce.
  • E' possibile sostituire nell'impasto il burro e utilizzare l'olio di semi.
  • Per rendere questa torta ancora più golosa, aggiungete una manciata di gocce di cioccolato fondente.
  • Se gradite dare un sapore ancora più intenso alla torta, aggiungete mezza fialetta di aroma al rum.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

giovedì 26 settembre 2019

Praline proteiche con fiocchi d'avena e burro di arachidi

Le praline proteiche con fiocchi d'avena e burro di arachidi sono perfette come snack durante l'arco della giornata. Queste praline homemade sono in grado di fornire energia pronta per l'uso, oltre ad essere ottime anche dopo l'attiività fisica.
 

Ingredienti per realizzare una decina di praline:

*** 19g di proteine, 4.1 di fibre, senza olio di palma, con soli grassi sani e vegetariano, questo burro di arachidi è un prodotto con un profilo nutrizionale eccellente!

Preparazione:

Versate all'interno di una ciotola i fiocchi d'avena, la crusca d'avena, il cocco rapé e i semi di papavero e mescolate.
Poi trasferite il tutto all'interno del boccale del tritatutto e aggiungete anche i restanti ingredienti: il burro di arachidi e il latte di cocco.
A questo punto azionate il frullatore fino a quando l'impasto risulta omogeneo.
Poi iniziate a formare le palline a mano fino ad ottenere una pralina grande circa come una noce e proseguite fino ad esaurire tutto il composto.
Sistemate le palline su un piatto e mettetele in frigo almeno 1 ora prima di consumarle.
Conservate le praline proteiche con fiocchi d'avena e burro di arachidi in un contenitore chiuso in frigo per 5 giorni al massimo.


Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 25 settembre 2019

Cacioricotta fatto in casa: una ricetta semplice e veloce

Sei un amante dei formaggi e ti piace preparare a casa i tuoi prodotti preferiti?
Scopri come fare un fresco e gustoso cacioricotta in casa in poco tempo.

Cacioricotta fatto in casa: una ricetta semplice e veloce

Come tornare indietro nel tempo, alle sane, genuine abitudini di una volta; le tradizioni della nostra cultura culinaria ci offrono soluzioni semplici e gustose, preparazioni eseguibili in casa e in poco tempo.
Quella che voglio proporvi oggi è una ricetta di alto valore nutrizionale, adatta a tutti e sempre attuale: il cacioricotta fatto in casa, utilizzando solo ingredienti freschi e senza, ovviamente, conservanti.
Molte persone si spaventano al solo pensare di preparare un formaggio in casa. Ci sono sicuramente prodotti molto complessi e che richiedono conoscenze specifiche ma altri, come il cacioricotta pugliese, sono alla portata di tutti..se si possiedono le giuste indicazioni!
Vediamo allora tutti i passaggi per un cacioricotta ricco di gusto.

Ingredienti:

  • latte fresco intero 2 litri
  • caglio liquido (acquistabile in farmacia). Quantità variabile a seconda delle indicazioni del produttore, in questo caso ho utilizzato 1 ml di caglio per 2 lt di latte
  • sale q.b.

Preparazione:

Prima di iniziare munitevi di una fuscella (contenitore forato per ricotta), di un termometro alimentare e di una schiumarola che vi serviranno sia durante che a fine preparazione.
Portate il latte ad una temperatura di 37°C, aggiungete il caglio, girate il tutto e chiudete il pentolino con un coperchio, lasciando cagliare il latte per 50/60 minuti, fino a quando la superficie non assume un aspetto turgido, tipo gelatina (quindi controllare dopo un’ora e in caso non avesse l’aspetto desiderato, lasciate riposare per un’ulteriore mezz'ora).
A questo punto intagliate la superficie del latte, solidificata, a scacchiera con un coltello, lasciando riposare per altri venti minuti.
Successivamente tornate a scaldare il composto e, raggiunta la temperatura di 55°C, fate riposare
nuovamente, permettendo al siero di separarsi dal formaggio.
Utilizzando la schiumarola sarà possibile recuperare solo la pasta di formaggio, che va riposta nella fuscella a scolare per circa 40 minuti (schiacciando con le mani o ponendo un peso sopra si velocizza la fuoriuscita del liquido restante).
Salate quindi la parte esterna del cacioricotta e risistematelo nel contenitore per circa 8 ore (se è estate e fa caldo meglio sistemarlo in frigorifero): una volta raffreddato potrà essere consumato!

Come conservare il cacioricotta

A meno che non consumiate tutta la forma appena fatta, il cacioricotta va ben conservato per mantenere nel tempo le proprie caratteristiche organolettiche.
Poiché si tratta di un formaggio fresco è consigliato consumarlo entro i 3 giorni dalla preparazione, riponendolo nello scomparto frigo più freddo, tra i 2°C e i 4°C.
Non utilizzate pellicole o alluminio per coprirlo: tutti i formaggi devono respirare, quindi vanno bene una carta alimentare o un panno leggermente umido, posizionati intorno alla superficie in modo da lasciare sempre delle via di areazione.

Spaghetti al pomodoro e cacioricotta

Ecco come preparare in casa con semplici passaggi un primo piatto genuino ed appetitoso: spaghetti al pomodoro e cacioricotta.

Tempo di preparazione: 10 minuti.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 350 g di spaghetti integrali
  • 750 g di pomodori maturi
  • 100 g di cacioricotta
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo
  • sale fino
  • basilico fresco

Preparazione degli spaghetti:

Tuffate i pomodori in acqua bollente per un minuto, quindi scolarli, pelarli e tagliarli a cubetti.
In una padella antiaderente abbastanza capiente scaldate un giro abbondante di olio evo con lo spicchio d'aglio sbucciato e schiacciato.
Poi aggiungete i pomodori a pezzetti, regolate di sale e fate cuocere per circa 10-15 minuti a fuoco medio, aggiungendo alla fine qualche foglia di basilico fresco.
Intanto grattugiate il cacioricotta utilizzando una grattugia a fori larghi, in modo che i frammenti di formaggio risultino piuttosto grandi.
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e versateli nella padella con il sugo al pomodoro.
Riaccendete il fuoco e saltate gli spaghetti nel sugo, aggiungete qualche cucchiaio di cacioricotta e mescolate.
Distribuite la pasta ben calda nei piatti e decorate aggiungendo una macinata di cacioricotta e altre foglioline di basilico.

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:
© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig