Follow

TREND

venerdì 19 aprile 2019

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Che Pasqua sarebbe senza le uova di cioccolato? Allora che ne dite di provare a fare un dolce al cucchiaio semplice ma molto d'effetto come le uova di cioccolato alla coque?

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Le uova di cioccolato alla coque si preparano con solamente 5 ingredienti ed è talmente divertente realizzarle che potrete senz'altro farle assieme ai vostri bambini.


Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 30 minuti.
Tempo di cottura: 0 minuti.

Ingredienti:

  • 4 ovetti Kinder sorpresa
  • 100 g di ricotta vaccina fresca
  • 100 ml di panna da montare non zuccherata
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 barattolo di albicocche sciroppate

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Procedimento per le uova di cioccolato alla coque:

Scolate 4 albicocche sciroppate e tamponatele con la carta assorbente in maniera da togliere completamente il succo.
Poi scartate gli ovetti kinder sorpresa e con un accendino scaldate la parte superiore di ogni ovetto che andrete poi a rimuovere aiutandovi con la lama di un coltello.

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Una volta che avete creato il foro sulla calotta, togliete la sorpresa interna e poi mettete gli ovetti in frigo per una decina di minuti in modo tale che si rassodino.

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Nel frattempo passate alla preparazione della crema: montate la panna con le fruste elettriche e poi unite anche la ricotta e il miele, fino ad ottenere una crema bella densa.

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Estraete gli ovetti dal frigo e farciteli riempiendoli fino al bordo, aiutandovi con la sac a poche oppure semplicemente con un cucchiaino.

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

A questo punto riprendete le albicocche sciroppate e aiutandovi con un coltellino ricavate un piccolo cerchio di polpa di albicocca.
Posizionate il pezzettino rotondo di albicocca sciroppata al centro di ogni ovetto, pressatelo delicatamente in maniera da farlo aderire bene alla crema e poi mettete gli ovetti in frigo fino al momento di servirli.

Uova di cioccolato alla coque per Pasqua
Uova di cioccolato alla coque per Pasqua

Cos'è l'uovo alla coque?


L'uovo alla coque rappresenta uno dei classici modi di servire le uova conosciuto in tutto il mondo. Questa preparazione prevede che l'uovo intero venga immerso per qualche minuto in acqua bollente in modo che l'albumi si coaguli leggermente; poi viene messo in acqua fredda per essere poi servito nel portauovo.
Il termine coque è di origine francese e significa guscio d'uovo.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 17 aprile 2019

Torta soffice al cocco senza burro

La torta soffice al cocco senza burro è un dolce must per chi ama il sapore del cocco. Si tratta di un dolce facilissimo da fare che piace un sacco a grandi e piccini, ottimo al mattino per la colazione oppure per la merenda del pomeriggio.


Torta soffice al cocco senza burro

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per una torta di 20-22 cm di diametro:

  • 100 g di farina 00
  • 50 g di farina di riso
  • 60 g di cocco rapè
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 uova intere a temperatura ambiente
  • 60 ml di olio di semi
  • ½ bustina lievito in polvere per dolci San Martino
  • 1 pizzico di sale fino
  • 1 vasetto di yogurt bianco o al cocco
  • 1 cucchiaino di miele per la decorazione finale


Procedimento torta soffice al cocco senza burro:

Accendete il forno statico a 175°C.



In una ciotola capiente lavorate con le fruste le 2 uova intere con 100 g di zucchero semolato e un pizzico di sale fino.
Una volta ottenuto un composto bello spumoso, aggiungete lo yogurt e 60 ml di olio di semi.



Mescolate per bene, dopodiché unite anche le farine con il cocco rapè e il lievito in polvere.


Versate il composto ottenuto in una teglia da 20-22 cm di diametro, imburrata e infarinata.



Mettete il dolce nel forno già caldo e fatelo cuocere per 40 minuti circa (per un risultato ottimale vi consiglio di impostare il calore del forno dal basso per i primi 15 minuti e poi proseguire la cottura normalmente).

Torta soffice al cocco senza burro

Torta soffice al cocco senza burro

A cottura terminata, togliete il dolce dal forno, dopodiché sciogliete 1 cucchiaino di miele con 1 cucchiaio di acqua in una tazza e spennellate la superficie intera della torta.
Poi cospargete una manciata di cocco rapè fino a coprirla interamente.
Questo dolce si conserva tranquillamente per 3-4 giorni se tenuto sotto una campana di vetro.

Torta soffice al cocco senza burro

Torta soffice al cocco senza burro

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

lunedì 15 aprile 2019

Panbrioche semi integrale al miele

Il panbrioche semi integrale al miele è una variante più light del classico panbrioche, un lievitato di origine francese, dal gusto quasi neutro, a metà tra il dolce e il salato.
In questa versione, al posto di adoperare la classica farina manitoba e la farina 00 in abbinamento, ho sostituito quest'ultima con la farina integrale, e devo ammettere che il risultato è stato ottimo.

Panbrioche semi integrale al miele

Panbrioche semi integrale al miele

Difficoltà: media.
Tempo di preparazione: 30 minuti esclusa la lievitazione.
Tempo di cottura: 35 minuti circa.

Ingredienti:

Procedimento per il panbrioche semi integrale al miele:

Sbriciolate il lievito di birra in un contenitore con 150 ml di latte tiepido e fatelo sciogliere completamente mescolando con un cucchiaio.
Coprite il contenitore con un canovaccio e lasciatelo riposare per 10 minuti.
Intanto prendete una ciotola capiente e versateci all'interno 50 g di zucchero semolato, 2 uova intere già sbattute, 2 cucchiai di miele di acacia e 100 g di burro morbido e infine la miscela di latte e lievito.
Mescolate appena con un cucchiaio e poi iniziate pian piano ad aggiungere le 2 farine setacciate e un pizzico di sale fino impastando a mano o con la planetaria per almeno 10 minuti fino ad ottenere un impasto morbido e compatto.
Infarinate appena una ciotola e lasciate riposare il panetto all'interno coperto con un canovaccio o con la pellicola alimentare trasparente, mettendo il tutto all'interno del forno spento ma con la luce accesa per circa 3-4 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione trasferite l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e impastando brevemente dividete l'impasto in 3 palline di ugual misura. Disponetele all'interno di uno stampo da plumcake leggermente imburrato e lasciate lievitare all'interno del forno spento per altri 20 minuti.
Poi spennellate la superficie con del latte e aggiungete qualche granella di zucchero.
Infornatelo nel forno statico già caldo a 180°C per circa 35 minuti ed eventualmente fate la prova stecchino per valutare che sia cotto internamente.
Lasciatelo raffreddare almeno 1 ora prima di servirlo.

Panbrioche semi integrale al miele

Panbrioche semi integrale al miele

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

martedì 9 aprile 2019

10 consigli per preparare una torta in casa

Quando si prepara una torta in casa può capitare che l'impasto non lieviti, che sprofonda al centro o che rimanga gommoso e insipido. Ecco 10 consigli da tenere a mente durante la preparazione della tua prossima torta.


Se stai per cimentarti nella preparazione di una torta ma hai poca esperienza, leggi questi 10 consigli che ti permetteranno di evitare errori e quindi compromettere il risultato finale.

1.  Setaccia bene la farina con il lievito ed altri ingredienti asciutti: per molti sembra un passaggio banale, in realtà questo permette di eliminare i grumi di farina e di rendere gli ingredienti secchi più ricettivi ad altri ingredienti necessari alla preparazione della torta.
2. Gli impasti hanno bisogno di incorporare aria, quindi quando leggi di ricette che dicono di lavorare le uova con lo zucchero energicamente, significa che devi farlo anche per più di 5 minuti, fino ad ottenere un composto bello chiaro e spumoso.


3. Un altro passaggio che va scripolosamente rispettato è l'accensione del forno. Prima di infornare il dolce, assicurati che il forno abbia raggiunto la temperatura richiesta (all'incirca accendetelo almeno 20 minuti prima), dopodiché inforna lo stampo al centro (in alto la cottura sarà più veloce e in basso la cottura sarà più lenta e quindi lieviterà di meno).
4. Evita di aprire il forno durante la cottura, perché ciò causa dispersione di calore e quindi va a compromettere il risultato finale del dolce, sgonfiandolo e limitandone la lievitazione. Se vuoi accertarti della giusta cottura del dolce e quindi fare la prova stecchino, falla comunque dopo la metà del tempo di cottura previsto.
5. Non fare le dosi a occhio quando realizzi un dolce: l'equilibrio degli ingredienti indicati in una qualsiasi ricetta ha un suo ragionevole senso e le dosi a caso non portano a nulla di buono, te lo assicuro. La pasticceria richiede precisione e attenzione.
6. La scelta dello stampo è un altro punto importante: se leggi che la ricetta e le dosi sono adatte per uno stampo di 18 cm di diametro, non versare il composto in uno stampo più ampio o più stretto; segui sempre il consiglio della ricetta per evitare di bruciare il dolce o di non farlo lievitare correttamente.
7. Se la ricetta richiede di montare a neve gli albumi, fatelo aggiungendo del succo di limone per ottenere una schiuma gonfia e di un colore bianchissimo (si dice che anche il sale fino aiuti a montarli, ma in realtà non è così); in ogni caso le uova non devono essere usate fredde, sia gli albumi che i tuorli si montano meglio a temperatura ambiente. Nel caso ti capiti di dimenticarti di togliere le uova dal frigo prima di inziare a fare la torta per portarle a temperatura ambiente, puoi metterle a bagno in acqua tiepida per qualche minuto.


8. Se esageri con la dose di lievito, questo potrebbe causare l'afflosciamento del dolce (anche se accade il più delle volte perché durante la cottura avete aperto la porta del forno).
9. Prima di versare l'impasto nello stampo, foderalo con la carta forno oppure imburralo e infarinalo (per questo passaggio io uso anche del pangrattato al posto della farina).
10. Lascia riposare la torta appena sfornata nello stampo almeno per una ventina di minuti o finché non arriva a temperatura ambiente. Non avere fretta di rimuoverla dallo stampo o di affettarla e servirla quando è ancora fumante. 

 Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

sabato 6 aprile 2019

Torta allo yogurt e cioccolato

La torta allo yogurt e cioccolato è un dolce semplicissimo da fare a base di pochi ingredienti genuini, tra cui lo yogurt e il cioccolato fondente. Un dolce che si realizza in pochi passaggi, perfetto per la colazione e per la merenda di grandi e piccoli, magari accompagnato da un bel bicchiere di latte.



Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 15 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti:

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 2 uova intere a temperatura ambiente
  • 40 g di zucchero semolato
  • 40 g di zucchero di canna
  • sale fino integrale 
  • 1 vasetto di yogurt bianco da 125 g
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • 100 g di farina 00
  • 90 g di farina di farro
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci

Procedimento: 

Accendete il forno a 175°C in modalità statico, fate sciogliere il cioccolato fondente in un pentolino a bagnomaria e poi mettetelo da parte.
Prendete una terrina capiente e uniteci dentro le 2 uova con lo zucchero semolato e di canna e un pizzico di sale fino integrale. 


Adoperando le fruste elettriche, amalgamate per bene gli ingredienti tra di loro, dopodiché incorporate lo yogurt bianco, l'olio di semi di girasole e infine le farine setacciate con il lievito in polvere.



Infine unite all'impasto il cioccolato sciolto ormai tiepido, mescolate per bene per amalgamare tutti gli ingredienti così da ottenere un impasto liscio e privo di grumi.
A questo punto versate l'impasto in una tortiera circolare a cerniera apribile diametro 20-22 cm, imburrata e infarinata oppure rivestita con la carta forno.


Infornate la torta allo yogurt e cioccolato nel forno caldo e fatela cuocere per 40 minuti circa.
A cottura ultimata (nel dubbio fate la prova stecchino) lasciatela raffreddare almeno mezz'ora e poi servitela.

Per rendere ancora più goloso questo dolce, potete aggiungere nell'impasto una manciata di nocciole tritate oppure delle gocce al cioccolato bianco. O semplicemente spolverizzarlo appena con dello zucchero a velo una volta che tirate fuori la torta dal forno.
 

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

venerdì 5 aprile 2019

L'uovo di Pasqua per gli avocado lovers è tornato

L’uovo di Pasqua che ha conquistato il web, i social, i millenials e il cuore-palato-desiderio di ogni avocado lovers sulla faccia della Terra.


Ebbene è lui, l’uovo di Pasqua a forma di avocado creato da Waitrose & Partners, la famosa catena di supermercati UK. Un food trend pasquale davvero unico - ovviamente instagrammabile al massimo - lanciato per la prima volta sul mercato nel 2018, diventando l’uovo più venduto di sempre in 114 anni di storia della catena inglese Waitrose & Partners.
L’Easter Avocado Egg ha solamente le sembianze uguali e identiche a quelle di un avocado vero. A dispetto dell’apparenza, l’uovo è interamente fatto di cioccolato come le classiche uova di Pasqua e non c’è nulla nel suo sapore che ricordi vagamente l’avocado: cioccolato fondente belga al 70% per il nocciolo interno e cioccolato bianco colorato con un colorante naturale verde per la parte della polpa.

E’ piaciuto così tanto che quest’anno si è replicato l’esperimento aggiungendo anche una versione baby, quasi “too cute to eat”.

The avocado eggs are back, and this year they’ve had babies”.


Il Dark Chocolate Avocado Easter Egg da 250 g costa 8 sterline (circa 9 euro), mentre i baby chocolate avocados in confezione da 3 pz (75 g) costano 4 sterline (quasi 5 euro), nella confezione singola (25 g) costa 1,5 sterline, tutti acquistabili online dal sito ufficiale di Waitrose fino ad esaurimento scorte.
Il portavoce della catena Waitorse ha dichiarato: “Sappiamo che i nostri clienti adorano gli avocado, ma non ci eravamo mai resi conto di quanto ne andassero pazzi fino a quando, per la scorsa Pasqua, non abbiamo lanciato le nostre uova speciali. Si sono esaurite molto più rapidamente del previsto e sono diventate un argomento di discussione”.

Insomma, si sa che l’avocado in questi ultimi anni è diventato popolarissimo soprattutto grazie ai social network, conquistando grandi e piccini in ogni angolo del mondo, ma forse non ci si aspettava che un uovo di cioccolato dalle sembianze avo potesse avere un successo del genere.
Decisamente una mossa golosa e strategica quella della catena britannica Waitrose & Partners, considerando che l’avocado è uno dei frutti con gli hashtag più popolari del momento e che il prezzo di questi chocolate eggs è davvero accessibilissimo.
Smoothie detox e avocado toast a parte, se siete dei veri avo-addicted/lovers o semplicemente tra i tanti curiosi di assaggiare questo particolarissimo chocolate egg, non vi resta che mettere subito l’uovo sul carrello!

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

giovedì 4 aprile 2019

Novità da Ikea: arriva il gelato alla fragola vegano

Da Ikea arriva il gelato soft 100% vegetale al gusto fragola, dedicato a coloro che sono intolleranti al lattosio o che vogliono evitare alimenti di origine animale.

 Da Ikea arriva il gelato alla fragola vegano

Lo storico brand svedese del mobile, attraverso la pagina Instagram IKEA Food Services, ha ufficialmente annunciato il launch del suo nuovo gelato vegano realizzato con una base di purea di fragole e latte vegetale, di cui però al momento non si conosce ancora la tipologia.
A partire da Aprile, con qualche mese di anticipo rispetto alle previsioni che lo annunciavano per l’estate 2019, questo gelato marchiato Ikea sarà disponibile in tutti gli store d’Europa.
Better for the planet e for people. Un ulteriore passo dell’azienda verso una maggiore sostenibilità dal punto di vista ambientale ed etico, per proporre alimenti migliori, bilanciati sotto il profilo nutrizionale e più sostenibili.

La responsabile commerciale IKEA Food Services AB, Sandra Lindh, ha dichiarato. “Lo scorso mese abbiamo lavorato a stretto contatto con il nostro fornitore per trovare sia il gusto giusto sia la consistenza perfetta per questo nuovo gelato soft-serve”.

Dopo i tanti pareri positivi e l’approvazione di centinaia di clienti in merito alla news, oltre  alle polpette vegetali, le brioche ai mirtilli, il tortino di mele e il più recente hot dog vegano disponibili nei punti ristoro della catena, alla rivoluzione plant-based e all’assortimento vegan di Ikea si aggiunge questo gelato, che a quanto pare, sarà solo il primo gusto di gelato soft vegan che il colosso svedese ha intenzione di distribuire negli store di tutto il mondo. Attualmente infatti, Ikea sta lavorando alla produzione di 3 diverse alternative a base di soia, avena e frutta da servire nei bistrot Ikea di tutto il mondo.

Da Ikea arriva il gelato alla fragola vegano
 Photo credit Ikea

Io non vedo l’ora di assaggiare questa primissima versione di gelato vegan dichiarata “100% vegetale, 100% deliziosa” - sia per curiosità, sia perché dopo una gita all’Ikea una pausa ice-cream è d’obbligo e sia perché chi mi conosce sa che il gelato è uno dei miei comfort food preferiti.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

martedì 26 marzo 2019

Torta allo yogurt senza burro e senza uova

La torta allo yogurt senza burro e senza uova è una variante della classica torta allo yogurt da fare quando in casa mancano uova e burro. Un dolce soffice e genuino ottimo per la colazione e per la merenda di grandi e piccini.



Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti:
  • 1 vasetto di yogurt bianco da 125 g
  • 80 g di zucchero di canna
  • 80 ml di olio di semi
  • 4 cucchiai di acqua
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 130 g di farina tipo 0 (per me farina biologica Molino Pasini)
  • 30 g di farina di mandorle
  • 20 g di fecola di patate
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 bustina di vanillina (facoltativa)
  • zucchero a velo
Preparazione:
Accendete il forno a 175°C in modalità statico.
In una ciotola capiente unite lo yogurt con lo zucchero di canna, l'olio di semi, 4 cucchiai di acqua e la scorza grattugiata di 1 limone e con la frusta elettrica amalgamateli tra di loro fino ad ottenere un composto omogeneo.


Aggiungete gradualmente la farina 0 setacciata con la fecola, la farina di mandorle, la vanillina e il lievito in polvere e mescolate bene fino ad ottenere un composto bello liscio.




Imburrate e infarinate la tortiera a cerniera diametro 20-22 cm (oppure adoperate la carta forno) e versate l'impasto, livellatelo con un cucchiaio e poi infornate la torta nel forno caldo per circa 40 minuti. Valida la prova stecchino.


A fine cottura, fate intiepidire la torta allo yogurt senza burro e senza uova e poi spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo.
La torta si conserva perfettamente per 3-4 giorni se riposta sotto una campana di vetro.


Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

domenica 24 marzo 2019

Crostini con feta, rucola e gamberetti

I crostini con feta, rucola e gamberetti sono un antipasto perfetto per le cene estive fatte fuori all'aperto, talmente rapidi da fare che potrete anche decidere di farli sul momento.



Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.

Ingredienti:

  • filone di pane ciabatta
  • rucola fresca
  • feta (formaggio tradizionale greco)
  • olio extravergine di oliva
  • pepe nero
  • gamberetti rosa in salamoia
  • lime

Preparazione dei crostini con feta, rucola e gamberetti:

Affettate il pane ciabatta a fette di circa 5 mm di spessore e abbrustolitele per un paio di minuti adoperando una piastra.
Appena il pane inizierà a prendere colore, mettetelo da parte.
Poi prendete i gamberetti, risciacquateli appena sotto l'acqua corrente, scolateli, metteteli in un pentolino antiaderente e scaldateli per un minuto, aggiungendo un goccio d'olio, un po' di pepe nero e una spruzzata di lime.
A questo punto formate i crostini bagnando ogni fetta di pane con un goccio di olio e mettendo alla base la feta sbriciolata, aggiungete qualche foglia di rucola e i gamberetti. 



Per una versione più salutare potete sostituire il pane ciabatta fatto con la farina di grano tenero con una versione integrale o semi-integrale.


Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:
© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig