Follow

I POST PIU' LETTI

giovedì 5 dicembre 2019

Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino

Preparare in casa il brodo vegetale per lo svezzamento del bambino è molto semplice. Bastano semplicemente 3 verdure e un po' d'acqua.

Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino

Per tutti i bambini intorno ai 6 mesi di vita inizia una fase importante che impegna maggiormente noi genitori sotto l'aspetto alimentare: lo svezzamento.
Si parla di svezzamento quando il piccolo passa da un'alimentazione esclusivamente lattea ad una semi-solida.
In questo senso il brodo vegetale rappresenta una delle prime pappe da proporre al bebè per fargli provare nuovi sapori. Inizialmente si comincia con un brodino leggero preparato solo con carote, patate e zucchine per poi aggiungere anche altre tipologie di verdure (zucca, cipolla etc).
In ogni caso è sempre consigliato inserire un ortaggio nuovo alla volta in modo da isolare eventuali reazioni allergiche o intolleranze (e in questo caso si ricorre ovviamente al pediatra).

Difficoltà: facilissimo.
Tempo di preparazione: 5 minuti.
Tempo di cottura: 50 minuti.

Ingredienti per 1 litro di brodo vegetale:

  • 1 litro di acqua
  • 1 carota
  • 1 patata
  • 1 zucchina

Procedimento per fare il brodo vegetale per lo svezzamento:

Pelate la patata, spuntate la zucchina, raschiate la carota e poi lavate tutte le verdure per bene.
Poi tagliatele a pezzettoni e mettetele in una pentola capiente con all'interno acqua fredda.

Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino step 1

Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino step 2

Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino step 3

Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino step 4

Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino step 5

Mettete la pentola sul fuoco e portate a bollore, poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 50 minuti mantenendo un leggero bollore costante.
A cottura ultimata lasciate intiepidire, filtrate il brodo attraverso un colino e poi utilizzate la parte di brodo che vi interessa per fare la pappa. Il restante mettetelo in frigo per 24 ore oppure suddividetelo in comode monoporzioni da mettere in freezer per massimo 3 mesi.

Consigli

  • Fino a tutto il primo anno di vita del bambino il sale è sconsigliato per non rischiare di affaticare i reni del bebè.
  • Ovviamente se volete fare più scorta di brodo vegetale, raddoppiate le dosi e una volta raffreddato, congelatelo in monoporzioni.
  • Le verdure bollite che vengono utilizzate per fare il brodo diventando un ottimo contorno per noi adulti da consumare condite con un po' di olio extravergine di oliva, sale e pepe.
Brodo vegetale per lo svezzamento del bambino

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

martedì 3 dicembre 2019

Torta integrale con yogurt e miele

La torta integrale con yogurt e miele è il dolce perfetto per una colazione sana e genuina di tutta la famiglia. 
Una torta molto semplice da preparare, fatta principalmente con farina integrale, yogurt e miele.

Torta integrale con yogurt e miele

Un dolce morbidissimo e dal sapore un po' rustico, si sposa perfettamente se accompagnato ad un caffè o latte caldo.

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 35-40 minuti.

Ingredienti per uno stampo diametro 18-20 cm:

  • 2 uova intere a temperatura ambiente
  • 80 g di zucchero di canna grezzo
  • sale fino integrale
  • 80 g di burro
  • 1 vasetto di yogurt magro
  • 1 limone biologico
  • 50 g di miele Rigoni di Asiago "Mielbio" acacia
  • 180 g di farina integrale
  • 20 g di fecola di patate
  • ½ tazzina di acqua naturale
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • zucchero a velo (opzionale)

Preparazione della torta integrale con yogurt e miele:

Accendete il forno a 175°C in modalità statico.
In una ciotola combinate le uova con lo zucchero semolato e un pizzico di sale fino.
Aggiungere poi il burro fuso tiepido, lo yogurt, la buccia grattugiata del limone, il miele e la farina ben setacciata con il lievito e la fecola di patate.

Torta integrale con yogurt e miele step 1

Torta integrale con yogurt e miele step 2

Mescolate per bene tutti gli ingredienti in maniera da ottenere un composto omogeneo e liscio, aggiungendo per ultimo anche ½ tazzina di acqua.
Versate l'impasto in una tortiera foderata con carta forno e fate cuocere per circa 30 minuti a 175°C e gli ultimi 5 minuti a 170°C.
Una volta raffreddata, spolverizzate la torta con lo zucchero a velo.

Torta integrale con yogurt e miele

Torta integrale con yogurt e miele

Varianti e consigli

  • Potete personalizzare la torta integrale con yogurt e miele aggiungendo nell'impasto delle noci tritate finemente oppure una manciata di gocce di cioccolato fondente.
  • Questa torta è ottima da farcire con marmellata fresca.
  • Conservate la torta sotto una campana di vetro per 3-4 massimo.
Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

venerdì 22 novembre 2019

Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio

Il plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio è un dolce sano e goloso, arricchito dal gusto unico dei pistacchi. Si realizza facilmente e in pochissimo tempo, e nonostante tra gli ingredienti non ci sia né il burro né ingredienti a base di lattosio, risulta un plumcake davvero delizioso.

Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio

Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio

Questo dolce si serve solitamente già tagliato a fette, da gustare con una tazza di latte o di tè.

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 5 minuti.
Tempo di cottura: 35 minuti.

Ingredienti per uno stampo da plumcake da 20 cm:

  • 2 uova intere a temperatura ambiente
  • 40 g di zucchero semolato
  • 2 cucchiai di miele di acacia
  • ½ fialetta di aroma al limone
  • 25 g di farina di mais
  • 25 g di fecola di patate
  • 25 g di farina integrale
  • 125 g di farina di pistacchi
  • ½ bustina di lievito in polvere
  • 50 ml di acqua
  • 50 ml di olio di semi di sesamo

Procedimento per realizzare il plumcake:

Accendete il forno in modalità statico a 175°C e rivestite il fondo dello stampo da plumcake con della carta forno.
In una terrina capiente mettete le 2 uova intere, lo zucchero semolato, ½ fialetta di aroma al limone e il miele e lavorate il tutto per bene con le fruste elettriche.
Poi combinate tutte le farine con la fecola di patate e il lievito in polvere, oltre ad acqua e olio.

Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio step 1

Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio step 2

Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio step 3

Mescolate il tutto per ottenere un impasto omogeneo, versatelo nello stampo da plumcake e cospargete la superficie con un po' di granella di pistacchi e di zucchero.
Ora il plumcake è pronto per andare in forno: mettetelo nella parte centrale e fatelo cuocere per 35 minuti circa.

Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio

Varianti e consigli:

  • Questo plumcake si conserva per 3-4 giorni sotto una campana di vetro.
  • Ricordate di usare uova a temperatura ambiente e non fredde da frigo.
  • Potete aromatizzare il composto del plumcake anche aggiungendo una bustina di vanillina oppure al posto dell'aroma al limone, usare direttamente la buccia grattugiata di 1 limone fresco non trattato.
Plumcake ai pistacchi senza burro e senza lattosio

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 20 novembre 2019

Biscotti ai pistacchi senza lattosio

Friabili e leggeri, i biscotti ai pistacchi senza lattosio sono la coccola perfetta da gustare a colazione o durante una pausa pomeridiana. Essendo privi di lattosio sono perfetti per chi soffre di questa condizione di incapacità di digerire lo zucchero lattosio.

Biscotti ai pistacchi senza lattosio

Perfetti per accompagnare un tè o un caffè, questi biscottini sono davvero irresistibili, soprattutto se siete amanti dei pistacchi, frutto oleoso prodotto da piante che possono arrivare ai trecento anni di età.

Difficoltà: media.
Tempo di preparazione: 15 minuti + il tempo di riposo per l'impasto.
Tempo di cottura: 15 minuti.

Ingredienti per una ventina di biscotti:

  • 70 g di burro vegetale
  • 40 g di zucchero a velo
  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • aroma al limone
  • 90 g di farina di pistacchi
  • 50 g di farina di tipo 2
  • 10 g di fecola di patate
  • un pizzico di lievito in polvere
  • un pizzico di sale fino

Procedimento per realizzare i biscotti:

Mettete in una bacinella il burro vegetale ammorbidito e lo zucchero a velo e iniziate a lavorarli con la frusta a mano o quella elettrica, fino ad ottenere un composto cremoso.
A questo punto aggiungete l'uovo intero sbattuto con qualche gocciolina di aroma al limone amalgamando velocemente con una forchetta e poi iniziate ad aggiungere la farina di tipo 2, la farina di pistacchi, la fecola di patate, il sale fino e il lievito in polvere.
Amalgamate a mano gli ingredienti e formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente per alimenti e mettetelo a riposo in frigo per una mezz'ora.
Successivamente estraete l'impasto dal frigo e stendetelo tra 2 fogli di carta forno con l'aiuto di un mattarello, fino ad ottenere una sfoglia spessa 5 mm circa.
Con delle apposite formine ricavate i biscotti, trasferiteli sulla leccarda rivestita di carta forno, cospargete un po' di granella di pistacchio sopra ogni biscotto e poi infornateli nel forno già caldo a 180°C in modalità ventilato per 15 minuti circa.
Toglieteli dal forno e fateli raffreddare completamente.

Biscotti ai pistacchi senza lattosio

Consigli:

  • Questi biscotti si conservano perfettamente per 3-4 giorni dentro una scatola di latta o all'interno di un contenitore di vetro chiuso ermeticamente.
  • Se non trovate la farina di pistacchi, potete ottenerla tritando dei pistacchi tostati e non salati con il tritatutto.
  • Per dare un tocco in più di dolcezza, a cottura terminata, potete spolverizzare i biscotti con lo zucchero a velo.
Biscotti ai pistacchi senza lattosio

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

sabato 16 novembre 2019

Torta della suocera

La torta della suocera è un dolce facile e molto veloce da fare in casa.
Ha una consistenza super soffice grazie alla panna semi montata che viene aggiunta nell'impasto... ed è per questo che sembra di assaggiare una nuvola!

Torta della suocera

In realtà non si conosce il vero motivo per cui questo dolce si chiami in questo modo. 
Alcuni dicono per il fatto che la preparazione è talmente veloce che si può persino farlo mentre si fanno le pulizie di casa in attesa della visita della suocera o quando magari si invita per pranzo o cena all'ultimo minuto e si ha poco tempo per sfornare un dolcetto. 
Ad ogni modo, al di là del nome buffo, questa torta è davvero ottima consumata a colazione o come merenda.

Torta della suocera

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per uno stampo diametro 24 cm:

  • 3 uova intere
  • 120 g di zucchero semolato
  • 200 ml di panna fresca (vaccina o vegetale)
  • 100 ml di olio di arachide
  • 200 g di farina di tipo 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci (16 g)
  • 1 limone non trattato
  • zucchero a velo

Preparazione della torta della suocera:

Accendete il forno a 180°C in modalità statico e imburrate e infarinate lo stampo per il dolce.
Versate in una ciotola capiente le 3 uova e lavoratele con lo zucchero semolato fino a quando il composto diventerà bello chiaro e spumoso (potete usare la frusta a mano o le fruste elettriche).
Procedete aggiungendo al composto la panna semi montata, l'olio di arachide e poi gradualmente anche la farina 00 setacciata con la fecola di patate.
A questo punto combinate anche il succo del limone e infine il lievito in polvere setacciato.
Mescolate per bene il tutto per permettere agli ingredienti di amalgamarsi tra di loro e poi versate l'impasto ottenuto nello stampo.

Torta della suocera step 1

Torta della suocera step 2

Torta della suocera step 3

Torta della suocera step 4

Mettete la torta della suocera nel forno ormai caldo e fatela cuocere per 40 minuti circa.
Per verificare la cottura del dolce, fate la prova stecchino.
Sfornate il dolce, fatelo raffreddare per bene e poi spolverizzate in superficie lo zucchero a velo.

Varianti e consigli per la torta della suocera

  • Questo dolce si conserva soffice per diversi giorni se tenuta sotto una campana di vetro.
  • Potete realizzare la torta della suocera anche con il bimby. Basta mettere tutti gli ingredienti indicati sopra nel boccale e azionare l'apparecchio vel. 4 per almeno un minuto, così da ottenere un impasto vellutato. Poi si procede come descritto nella ricetta sopra.
  • Se volete realizzare questa torta gluten-free sostituire la farina 00 con la farina di riso e il lievito con un agente lievitante privo di glutine.
Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

martedì 12 novembre 2019

Biscotti alle noci super light: la versione senza burro, senza olio e senza lattosio

I biscotti alle noci super light sono i biscotti perfetti per chi vuol gustarsi dei dolcetti fatti in casa ma senza sensi di colpa.
Sono biscotti ottimi per fare colazione, come spezza fame da tenere in ufficio o come spuntino prima di andare in palestra.
La consistenza ovviamente non sarà quella friabile dei classici biscotti burrosi, ma risulterà molto più croccante essendo un impasto povero di grassi.


Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 25 minuti.

Ingredienti per circa 15 biscotti:

  • 90 g di farina 00
  • 90 g di farina di tipo 2
  • 50 g di fecola di patate
  • 50 g di zucchero di canna
  • un pizzico di lievito in polvere per dolci
  • una decina di gherigli di noci
  • 30 ml di acqua
  • 30 ml di bevanda alle mandorle

Preparazione dei biscotti:

In una ciotola versate tutti gli ingredienti secchi: la farina 00, la farina di tipo 2, la fecola di patate, lo zucchero di canna e il lievito.
Mescolate con un cucchiaio, poi unite l'uovo, l'acqua  e la bevanda alle mandorle e con le mani infarinate iniziate a lavorare l'impasto che dovrà risultare morbido e un po' appiccicoso.
Infine combinate anche i gherigli delle noci tritate grossolanamente con il mixer.




Avvolgete l'impasto nella pellicola trasparente e mettetelo a riposare in frigo per 30 minuti.
Trascorso il tempo di riposo dell'impasto, iniziate a formare a mano delle palline, disponetele distanziate tra di loro sulla placca rivestita di carta forno, appiattitele leggermente e poi proseguite a cuocere i biscotti nel forno caldo a 175°C per 25 minuti circa.

Biscotti alle noci super light: la versione senza burro, senza olio e senza lattosio

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

domenica 10 novembre 2019

Natale 2019: i libri di cucina da non perdere


Da avere in casa per sé o da regalare ad amiche appassionate o qualche parente non proprio così esperto di cucina.
Ecco quali sono i libri di cucina da non perdere per questo Natale 2019.

Natale 2019: i libri di cucina da non perdere

Per chi è amante della materia o per chi sta per affinare la tecnica ai fornelli, ricevere un libro di cucina è sempre un dono graditissimo.
Ecco una mia selezione di 5 volumi da comprare per sé o da regalare per questo Natale 2019.

Erbe spontanee: impariamo a riconoscerle, cucinarle, conservarle

di Lorenza Dadduzio, Massimiliano Renna, Carlo Mininni.


Erbe spontanee: impariamo a riconoscerle, cucinarle, conservarle

"Le erbacce sono semplicemente delle piante di cui non abbiamo ancora imparato a conoscere le virtù. Quello che la nostra mano oggi strappa e butta via, in futuro diventerà vitale."
Valentin P. Elli, Nutriceutica. Il potere dei supercibi

Questo libro ti fa entrare nel mondo delle erbe spontanee: le selvatiche commestibili.
Fiori, semi, frutti, radici, bacche, bulbi e tuberi commestibili che si possono portare in tavola e che rappresentano una grande risorsa nutrizionale. 
Tanti consigli, suggerimenti e ovviamente una carrellata di ricette - antipasti, stuzzichini, condimenti, primi, secondi, piatti unici, contorni e dolci - per riscoprire i sapori di un'antica tradizione, per arricchire le pietanze di freschezza e genuinità e per bilanciare l'alimentazione attraverso un elevato valore nutrizionale e a fronte di un ridotto apporto calorico.

Facciamo colazione?

di Barbara Toselli.


Facciamo colazione?

"Le giornate dovrebbero iniziare con un abbraccio, un bacio, una carezza e un caffè.
Perché la colazione deve essere abbondante."
Charles M. Schulz


Perché la colazione è il pasto più importante della giornata e non ci si può accontentare di un caffè al volo. Tra le pagine di questo libro si scopre un mondo fatto di genuinità per coccolare il palato alle prime ore del mattino e regalarsi inaspettate emozioni.
Roberta, autrice del blog Pane e Burro, milanese di nascita e romana d'adozione, ce lo ricorda con una grazia e uno stile unico ed immagini evocative che uniscono gusto, salute e creatività.Dal dolce al salato, alterando ricette italiane e straniere, dalla colazione della domenica a quella veloce, quella adatta ai bambini, quella salutare e quella golosa.

Le ricette salvacena. I miei piatti sfiziosi in 15 minuti

di Benedetta Parodi.


Le ricette salvacena. I miei piatti sfiziosi in 15 minuti

Dopo il suo ultimo libro uscito nel 2018 "A pranzo da me", finalmente esce il nuovo libro di cucina di Benedetta Parodi "Le ricette salvacena, I miei piatti sfiziosi in 15 minuti."
Oltre 150 ricette da preparare in 15 minuti, quando si torna dal lavoro e il tempo a disposizione per stare ai fornelli. La celebre conduttrice televisiva sforna questo nuovo libro di facile consultazione dove propone ricette da realizzare con ingredienti semplici e di facile reperibilità. Uniti a fantasia, organizzazione e un po' di abilità.

Dolci senza zucchero incredibilmente buoni e sani

di Nina Engels.

Dolci senza zucchero incredibilmente buoni e sani

Chi l'ha detto che i dolci senza zucchero non siano golosi e ricchi di sapore?
Biscotti, torte, dolcetti per tutte quelle persone che decidono di eliminare lo zucchero dalla propria dieta o di sostituirlo con dolcificanti naturali, ma che non rinunciano al piacere di dolci incredibilmente buoni e sani. 
All'interno del libro si trovano anche ricette per chi ha esigenze alimentari particolari: lactose-free, vegan o senza glutine.

Christmas Baking

di Csaba Dalla Zorza.


Christmas Baking

Dopo "Honestly Good", la famosa e implacabile food writer italiana Csaba torna in libreria con un volume che raccoglie 90 ricette che mettono insieme 2 dei suoi argomenti preferiti: il Natale e i dolci.
Un libro di ricette per chi a Natale ama fare, mangiare e regalare biscotti homemade.
Ricette interamente dedicate al Natale, spiegate in modo semplice, affinché anche i meno esperti possano dedicarsi.

I segreti per godersi un buon libro

Godersi appieno un libro al giorno d'oggi sembra un'impresa impossibile. La giornata tipo di ognuno di noi è talmente piena di cose da fare che rende difficile persino ritagliarsi dei momenti di tranquillità, di rallentare, di riprendere fiato.
Dopo aver acquistato il libro più adatto a te, da conservare o da regalare, è tempo di pensare a godersi la lettura, quella che ti coccola e ti fa stare bene.

Natale 2019: i libri di cucina da non perdere

Serve un ambiente di lettura ideale, calmo e sereno, dove non ci siano distrazioni.
Siediti e lasciati andare, sorseggia una tisana rilassante e magari accendi qualche candela profumata. Tieni lontano smartphone e laptop.
E nel caso il libro ti prenda così tanto da addormentarti con il testo che ti crolla sul naso, beh, procurati un buon segnalibro. I very booklover sanno che i segnalibri contribuiscono a dare uno stile al libro e al lettore, oltre ad evitare di rovinare le pagine con "orecchie" o pieghe della copertina. Ad esempio puoi scegliere dei segnalibri personalizzabili, d'artigianato oppure anche fabbricartelo da te.


“Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine.”
Virginia Woolf

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

giovedì 7 novembre 2019

Plumcake ai mandarini

Il plumcake ai mandarini è un dolce autunnale fragrante e profumato, semplicissimo da preparare in casa. Ideale per colazione o per merenda, questo plumcake si realizza con i classici ingredienti come uova, farina, zucchero e lievito e in aggiunta il succo e la scorza di questo agrume ricchissimo di vitamina C.

Plumcake ai mandarini

Plumcake ai mandarini

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti circa.

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:

  • 2 uova intere
  • 60 g di zucchero di canna
  • 50 ml di olio di semi
  • 100 g di farina 00
  • 50 g di farina di mais finissima
  • 50 g di farina di riso
  • ½ bustina di lievito in polvere
  • la scorza di 3 mandarini
  • 50 ml di succo di mandarini
  • zucchero a velo (opzionale)

Procedimento per realizzare il plumcake:

Accendete il forno in modalità statico a 180°C e foderate il fondo dello stampo da plumcake con la carta forno.
Lavate per bene i 3 mandarini e poi grattugiate la scorza e spremete il succo, tenendone 50 ml da parte.
Proseguite montando con le fruste elettriche le 2 uova intere con lo zucchero di canna, aggiungendo la scorza dei mandarini.
Poi aggiungete l'olio e le polveri setacciate in precedenza: farina 00, farina di riso, farina di mais e il lievito.

Plumcake ai mandarini step 1

Plumcake ai mandarini step 2

Plumcake ai mandarini step 3

Infine aggiungete il succo dei mandarini e l'olio di semi e mescolate per bene per ottenere un composto omogeneo e privo di grumi.
Versate l'impasto ottenuto nello stampo, livellatelo e poi mettete il plumcake in forno nella parte centrale.
Fate cuocere per 40 minuti circa, abbassando il forno a 170°C gli ultimi 10 minuti.
A cottura terminata, fate raffreddare il plumcake nello stampo per mezz'ora prima di toglierlo e spolverizzarlo con lo zucchero a velo.

Plumcake ai mandarini step 4

Plumcake ai mandarini step 5


Varianti e consigli:

  • Per un sapore ancora più agrumato, aggiungete anche la buccia grattugiata e 1 cucchiaino di succo di limone.
  • Se volete addolcire e rendere più goloso questo plumcake, del cioccolato bianco tritato grossolanamente sarà l'ingrediente perfetto.
  • Questo plumcake si conserva per 3 giorni massimo coperto sotto una campana di vetro. E' sconsigliato congelarlo.

Plumcake ai mandarini

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

lunedì 4 novembre 2019

Ciambella alla camomilla

La ciambella alla camomilla è il dolce perfetto da consumare a colazione, nel pomeriggio come merenda o come dolce serale post cena. È sofficissimo e molto leggero, adatto anche ai bambini, realizzato con ingredienti semplici, senza burro, senza latte vaccino e senza uova.

Ciambella alla camomilla

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per uno stampo a ciambella da 22-24 cm:

  • 180 ml di acqua
  • 2 filtri di camomilla
  • 100 g di farina integrale
  • 50 g di farina 00
  • 100 g di farina di riso
  • 50 g di amido di mais
  • 100 g di zucchero di canna
  • 1 bustina da 16 g di lievito in polvere per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 3 cucchiai di miele
  • 50 ml di olio di semi
  • zucchero a velo (opzionale)

Preparazione della ciambella alla camomilla:

Dopo aver fatto bollire l'acqua in un pentolino, spegnete il fuoco, immergete i 2 filtri di camomilla e lasciate in infusione per il tempo indicato nella bustina.
Accendete il forno in modalità statico a 180°C e imburrate e infarinate uno stampo a forma di ciambella (se avete intolleranza al lattosio, usate un burro vegetale).
Nel frattempo unite in una ciotola la farina 00, la farina di riso, la farina integrale, l'amido di mais, lo zucchero di canna, il lievito e la vanillina e mescolate con una spatola da cucina.
Gradualmente versate l'olio di semi, il miele e la camomilla raffreddata.
Mescolate il tutto energicamente per ottenere un composto morbido ed omogeneo.
Versate il composto nello stampo e mettere la ciambella nel forno ormai caldo.

Ciambella alla camomilla step 1

Ciambella alla camomilla step 2

Ciambella alla camomilla step 3

Fate cuocere per una quarantina di minuti ma per controllare che la ciambella sia cotta a puntino, fate la prova stecchino: infilzate la ciambella con uno stecchino e se uscirà asciutto, significa che è pronta.
Una volta sfornata, lasciate raffreddare la ciambella per 1 ora a temperatura ambiente e poi capovolgetela su un piatto da dolce.
Infine spolverizzatela a piacere con lo zucchero a velo (questo ultimo passaggio è comunque facoltativo).

Ciambella alla camomilla

Consigli e varianti:

  • La ciambella alla camomilla si conserva a temperatura ambiente per 4-5 giorni se conservata sotto una campana di vetro.
  • Per renderla più golosa, potete aggiungere all'impasto una manciata di nocciole o mandorle tritate.
  • Se amate il profumo del limone, vi consiglio di aggiungere mezza fialetta di aroma al limone o la scorza grattugiata di un limone biologico.
Ciambella alla camomilla

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:
© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig