Follow


I POST PIU' LETTI

martedì 28 luglio 2020

Gli “zoomer” tra social, impegno sociale e slang: una guida interattiva ai giovani d’oggi

Che li si chiami Zoomer, Generazione Z o Centennials poco cambia. 
Fatto sta che oggi la nuova generazione di giovanissimi può facilmente apparire incomprensibile e molto distante dalle proprie abitudini, soprattutto se si è un po’ in là con gli anni.
 
Anche se siamo stati tutti quindicenni, essere uno zoomer al giorno d’oggi è una questione molto diversa dal passato e per questo Babbel - app leader nel settore dell'apprendimento linguistico - ha creato la guida interattiva “Sboomerizzati: la Generazione Z tra nuovi social media, itanglese, attivismo e musica”, per capire e conoscere meglio i ragazzi nati dopo il 1995.


Si parte dal rapporto con la tecnologia, dato che il 95% dei Centennials ha uno smartphone da cui raramente si separa: tra chat, shopping e soprattutto video (ne guardano in media 23 ore alla settimana), il telefonino è la finestra sul mondo dei più giovani.
 
Dall’identikit emerge anche che i ragazzi di oggi sono molto vicini alle tematiche sociali, soprattutto per quanto riguarda inclusione e sostenibilità ambientale. 
Da Instagram a TikTok, gli Zoomer utilizzano i social per dire la loro ed essere attivi su tematiche come il movimento Black Lives Matter (80%), i diritti LGBTQ+ (74%) e il femminismo (63%) - legate all’uguaglianza e ai diritti individuali.


Altro tema molto sentito dagli Zoomer è quello della sostenibilità: impossibile non citare l’attivismo legato alla lotta al cambiamento climatico, per la quale i giovani della Gen Z si dichiarano pronti a scendere in piazza e a modificare le proprie abitudini, con il 73% disposto pagare un prezzo maggiore per un prodotto ecosostenibile.
 
Tra Meme e Gif, la Generazione Z ha sviluppato un proprio linguaggio fatto di espressioni mutuate dall’inglese come Blast, Boomer, Cringe e Normie o altri come Bufu e Flexare che nascono dalla trap, uno dei generi musicali più amati dai Zoomer, grandi appassionati di musica, tanto da passare il 42% del loro tempo online ascoltando canzoni.
 
Quella degli zoomer è, dunque, una generazione tanto particolare quanto ricca di sfaccettature, dal linguaggio al pensiero critico sui principali temi dell’attualità. 
Dietro ai giovani d’oggi si nasconde un mondo in continua evoluzione, che è possibile approfondire e comprendere attraverso la guida interattiva di Babbel.

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

mercoledì 24 giugno 2020

Vendere sui social, è davvero possibile anche per il B2B?


I canali social sono diventati un importante snodo di relazioni, anche dal punto di vista commerciale. 
Sono ormai tantissime le aziende che sfruttano questo spazio virtuale per cercare contatti che potranno diventare clienti
Le strategie sono le più diverse, ma quel che è certo è che per il B2C queste attività sono efficaci. E per quanto riguarda le B2B è possibile vendere sui social? 
Certamente, vediamo il perché e come. 

Vendere sui social B2B, perché funziona

Fare social selling, come abbiamo appena evidenziato, è importante perché si tratta di un terreno tutto sommato ancora abbastanza nuovo e di conseguenza decisamente fertile. Questo vale anche per la vendita B2B. Scopriamo perché questo tipo di vendita è possibile. 

Le aziende non sono un organismo a sé, ma sono fatte di persone, queste persone, appunto per pubblicizzare l’attività aziendale, trascorrono molto tempo sui social e questo è il motivo fondamentale per cui si tratta di uno spazio assolutamente idoneo per la vendita B2B. 
Inoltre, un dato molto importante da non trascurare assolutamente è che quasi il 90% di chi prende decisioni all’interno di un’azienda non risponde più alle classiche telefonate a freddo

Questo significa che ci si sta sempre più orientando verso un sistema di vendita meno forzata, non solo, è importante costruire delle relazioni e per questo scopo quale canale è migliore dei social? 
Si è così notato che non solo è possibile vendere, ma anche aumentare le vendite con i social è fattibile, implementando quelle che sono le vendite ottenute per altri canali. Del resto basterebbe pensare che diverse aziende interloquiscono quotidianamente con altre, come per esempio con le agency, oppure con i fornitori. Cercare contatti sui social sta quindi offrendo numerose opportunità, permettendo di trovare informazioni e feedback in tempi decisamente più rapidi. 

Come si posizionano sui social media le aziende B2B

Appurato che la vendita sui social non solo è possibile, ma è anche consigliatissima, vediamo ora come fare a posizionarsi in modo proficuo. 
Per far conoscere il proprio brand, e questa è una regola che vale sempre, la cosa migliore da fare è raccontarlo. 
Come accade nelle vendite B2C, gli utenti preferiscono conoscere con chi hanno a che fare.

Non ci si deve, quindi, centrare solo sul proprio servizio o bene in vendita, ma anche sulla presentazione della propria azienda, focalizzarsi solo su contenuti finalizzati e orientati alla vendita allontana dalla pagina gli utenti. Bisogna quindi raccontare, perfetto per questo scopo è lo story telling da concretizzare con foto, video, contenuti narrativi che raccontino la realtà quotidiana dell’azienda

Se poi ci sono delle novità interessanti, sia per quanto concerne l’azienda sia per i suoi prodotti o servizi, è bene farlo sapere al proprio pubblico.

L’importanza del fare community

In una strategia di comunicazione efficace è fondamentale fare community e interessarsi a chi visita la pagina dell’azienda. Probabilmente l’engagement, nel caso delle B2B, sarà leggermente minore rispetto a quello delle B2C, tuttavia, non è da trascurare l’interazione. 
Si deve sempre rispondere a chi chiede informazioni, anche con chatbot, sebbene, se le possibilità dell’azienda lo consentono, sarebbe più opportuno dare sempre risposte personalizzate.
A differenza delle aziende B2C, le B2B sui social avranno un target ben profilato, gli utenti che popoleranno la pagina saranno davvero interessati e quindi è necessario dare loro la giusta importanza. Ugualmente importante è saper gestire gli eventuali commenti negativi, rispondendo comunque con cortesia ed educazione a tutti.

Parola d’ordine: costanza e determinazione

Questa è una regola non scritta, ma del resto è abbastanza deducibile: per ottenere dei risultati apprezzabili ci vuole costanza
Se si pubblicano contenuti solo sporadicamente sarà molto difficile ottenere dei lead. 
Si deve quindi pianificare un calendario editoriale, si deve rispondere più rapidamente possibile agli utenti e, soprattutto, si devono trovare le giuste strategie per interessare il proprio target.
Con la giusta determinazione e la costanza nel seguire la propria pagina, i risultati sono assicurati. 

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

venerdì 5 giugno 2020

Una piattaforma online per servizi: la nostra prova con Giupiter


La crescita esponenziale della consulenza online espressa soprattutto via telefono ha caratterizzato negli ultimi anni il mondo del web che ha assunto il ruolo d’essere lo spazio d’unione tra professionisti di varie materie e utenti non più soddisfatti di risposte date nel modo tradizionale sempre meno economiche. In questo contesto e per rispondere ad una domanda del mercato online è nata Giupiter una piattaforma che si è conquistata una posizione nella rete non indifferente (se vuoi fare una prova gratuita, clicca qui).
Giupiter è una piattaforma privata su cui utenti e professionisti possono incontrarsi per ricevere e fornire consulti telefonici, un sito dove l’incontro tra domanda e offerta avviene in modo spontaneo ma anche nel rispetto di regole che mirano a tutelare i professionisti che liberamente decidono d’offrire i propri servizi ma soprattutto gli utenti che possono avvalersi di numerosi vantaggi.
Una volta effettuata l’iscrizione il cliente potrà usufruire di 5 euro gratis per provare i primi minuti di un servizio con un professionista desiderato, un’occasione che permette di testare la credibilità della piattaforma ma soprattutto dei professionisti tutti accreditati e ben selezionati in grado di garantire una presenza h24 e una serietà riconosciuta nei vari ambienti a cui fanno riferimento.

Una piattaforma online per servizi: la nostra prova con Giupiter

Giupiter, una consulenza tanti servizi: dalla tarologia alla psicologia

Giupiter offre consulenze online in vari settori, un universo ben organizzato che non lascia niente al caso e che dà voce anche a materie come la tarologia o la cartomanzia e astrologia in modo serio e a volte anche scientifico e che lascia all’utente la possibilità di mantenere l’anonimato.
E’ possibile accedere alla piattaforma in modo libero: fatta l’iscrizione che è gratuita non sono richiesti costi fissi ma solo quelli riferiti alla consulenza telefonica che a tutti gli effetti è anonima tanto che l’utente può conoscere il professionista a cui ha fatto riferimento ma non è possibile il contrario.

Ad oggi e visto il successo che Giupiter sta riscuotendo l’esperienza sulla piattaforma è decisamente positiva anche perché permette una volta iscritti di usufruire del bonus credito di 5 euro, ma anche di lasciare un commento sull’esperienza attuata sul sito, e infine d’essere garantiti nei pagamenti.
La piattaforma è sicura da più punti di vista non a caso ha ricevuto moltissimi feedback positivi tali da renderla tra i più accreditati siti online che offrono servizi di consulenza.
L’esperienza su Giupiter ha portato ad affermare che tra i maggiori servizi richiesti c’è quello dell’astrologia e della lettura dei tarocchi effettuato sul sito da professionisti esperti e ben selezionati che non mirano a prediligere un futuro astratto o a predicare miracoli ma cercano di aiutare, sostenere e consigliare nelle scelte chi affida il proprio destino alla lettura dei tarocchi e delle carte in generale. L’analisi di questo tipo di consulenza rileva la necessità d’offrire un servizio accurato, non speculativo ma soprattutto serio ed è proprio a questo che lo staff di Giupiter mira per soddisfare i propri utenti e garantire credibilità ai professionisti iscritti: una realtà virtuale ma che pensa a soddisfare i bisogni e le richieste delle persone reali.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

domenica 26 aprile 2020

La lista dei migliori hashtag Instagram del 2020

In questo mio articolo troverai la lista dei migliori hashtag da integrare nei tuoi post su Instagram, utili per migliorare la tua visibilità e la tua popolarità sul social network oggi di proprietà di Mark Zuckerberg.

La lista dei migliori hashtag Instagram del 2020

Instagram è il social network più famoso e utilizzato del momento che conta oltre 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno. Appartenente al colosso Facebook.Inc, Instagram è molto usato dai giovani ma anche dalle aziende per la promozione dei propri prodotti e dei loro servizi.

Ma partiamo con il definire cosa sono gli hashtag e perché è importante capire bene come usarli e come funzionano.

Cosa sono gli hashtag?

Un hashtag è una parola o una serie di parole contrassegnate con il simbolo del cancelletto (#) utilizzate nella descrizione di un post di Instagram o nella sezione commenti e strettamente collegate ad un argomento specifico.
Voglio precisare che fu Twitter nell’ormai lontano 2010 il primo social network ad implementare la funzione degli hashtag che diventò poi così celebre che nel giro di un paio d’anni tutti gli altri social la implementarono.

Come si crea un hashtag

Non servono app o programmi per dar vita ad un hashtag
Basta inserire il simbolo del cancelletto (#) prima di qualsiasi parola, senza lasciare spazi o quant’altro.

Esempio di hashtag.
#blog: questa parola identifica l’hashtag per la categoria blog.
#italianfoodblogger: queste 3 parole unite identificano l’hashtag per la categoria food blogger italiani.

In gergo gli hashtag vengono definiti “aggregatori tematici” perché hanno il compito di categorizzare i contenuti presenti su un determinato social network e rendere così la loro ricerca più semplice.
Per creare un hashtag puoi usare lettere e numeri ma non simboli speciali come $ e %.
Uno specifico hashtag nell’ambiente social viene usato per ottenere più like, aumentare i follower o avere più interazioni di qualsiasi tipo, in quanto molti utenti cercano i post attraverso gli hashtag tematici.

La lista dei migliori hashtag Instagram del 2020

Come si usano gli hashtag su Instagram

Prima di darti la lista dei migliori hashtag di Instagram del 2020, ti ricordo che gli hashtag per essere realmente efficaci vanno usati nel modo giusto. Infatti, la modalità in cui li inseriamo ha un certo peso e farlo nel modo non appropriato compromette la visibilità dei propri post.

Una volta indicato uno o più hashtag nel proprio contenuto pubblicato, questo sarà evidenziato come attinente ad un certo argomento, permettendo così un flusso maggiore di like e seguaci.

Il limite imposto da IG è di un massimo di 30 hashtag per post, ma a seguito degli ultimi aggiornamenti apportati agli algoritmi di Instagram, se prima bastavano 20-30 hashtag giusti per riuscire a far ottenere una buona visibilità al proprio post, ora le cose sono cambiate. E non sono più così efficaci gli hashtag popolari come #like4like, #follow4follow, #picoftheda.
Ad oggi conviene quindi selezionare hashtag di bassa/media popolarità inerenti al tema specifico del post e ridurne il numero da 1 a un massimo di 5 hashtag per post.
Insomma, meglio individuare gli hashtag adatti al proprio scopo e seguire una linea chiara.

La lista dei migliori hashtag Instagram del 2020

E finalmente arriviamo al dunque.
Qui di seguito troverai i migliori hashtag da integrare nei tuoi post per ricevere like a foto e video su Instagram divisi per categorie.
Potresti anche inventarne di nuovi, ma se si tratta di un termine che nessuno cerca non ne trarrai alcun vantaggio.

Ecco la lista dei migliori hashtag del 2020 per Instagram (in realtà è possibile usarli anche su altri social network) suddivisi per categorie.

Hashtag per Instagram: i più usati del 2020

#all_shots #amazing #art #awesome #baby #beach #beautiful #bestoftheday #bored #clouds #colorful #cool #dog #family #fashion #f4f #flower #follow #friends #fun #funny #girl #girls #golook #gramoftheday #hot #green #happy #igaddict #igdaily

Hashtag per Instagram: i più popolari del 2020

#amazing #bestoftheday #colorful #follow #followback #followme #food #foodporn #friends #girl #igers #instacool #instadaily #instafollow #instagood #instagramers #instalike #instalove #love #life #like #look #motivation #nature #photooftheday #picoftheday #selfie #smile #style #sun

Hashtag per Instagram: amore

#adorable #all_pixs #beautiful #bepopular #bestpicture #bf #bff #boy #boyfriend #couple #cute #fabshots #followme #forever #fun #genginsapgan #gf #girl #girlfriend #golook #happy #hot_shotz #hugs #igaddicts #ig_bestever #imagin8 #instabeauty #instacool #instafamous #instagain

Hashtag per Instagram: famiglia

#baby #bro #brother #brothers #children #christmas #cute #dad #fam #family #familyfirst #familytime #father #friends #fun #happy #instagood #kids #life #love #mom #mother #related #photooftheday #siblings #sis #sister #sisters #smile  #travel

Hashtag per Instagram: amicizia

 #bestfriend #bestfriends #besties #bf #bff #chill #cute #forever #friend #friends #friendship #fun #funny #gf #gnam #goodfriends #goodtime #goodtimes #happy #igers #instagood #live #love #lovethem #memories #party #smile

Hashtag per Instagram: animali

#animal #animales #animali #animallovers #animals #animalsofinstagram #awesome_shots #cat #cats #cute #dayshots #dog #dogs #fauna #funny #igs #instalife #instanature #love #natgeohub #natura #nature #nature_shooters #pet #pets #pets_of_instagram #petstagram #puppy #wild #wildlife

Hashtag per Instagram: food e cucina

 #breakfast #cibo #cooking #cucina #delicious #delish #dessert #dinner #eat #eating #fashionfood #favorite #food #foodaddict #foodart #foodblog #foodblogger #foodgasm #foodie #foodism #foodlover #foodpic #foodpics #foodporn #foods #foodstyling #fresh  #getinmybelly #gnam #healt #healty #homemade #hot #hungry #igersitalia #ilovecooking #ilovefood #instacake #instafood #instagood #instamood #love #lunch #munchies #photooftheday #recipe #recipes #sharefood #sogood #stuffed #sweet #tasty #tasty #yum #yummy #yumyum

Hashtag per Instagram: caffè e tè

#cafe #cafelife #caffeine #coffee #coffeeaddict #coffeegram #coffeeholic #coffeelife #coffeelove #coffeelover #coffeelovers #coffeemug #coffeeoftheday #coffiecup #cotd #drink #hot #instacoffee #mug #drink #healthy #hot #ilovetea #instatea #mug #tea #teaaddict #teacup #teagram #teaholic #tealife #tealove #tealover #tealovers #teaoftheday #teastagram #teatime

Hashtag per Instagram: per le città

 #abstract #archidaily #archilovers #architecture #architecturelovers #architectureporn #architexture #art #arts #beautiful #building #buildings #cities #city #composition #design #geometric #geometry #instagood #lines #lookingup #minimal #pattern #perspective #skyscraper #street #style #TagsForLikes #town #urban

Hashtag per Instagram: per la fotografia

#all_shots #art #beautiful #capture #color #composition #exposure #focus #instagood #moment #photo #photography #photooftheday #photos #pic #picoftheday #pics #picture #pictures #snapshot #TagsForLikes

Hashtag per Instagram: sport e fitness

#action #active #ball #balls #basketball #crowd #fans #field #fit #football #fun #futball #game #games #goal #grass #green #kick #pass #play #player #playing #score #soccer #sport #sports #TagsForLikes #throw #win #winning #abs #active #beastmode #bestoftheday #diet #eatclean #fitfam #fitnessaddict #fitnessfreak #fitspo #foodgasm #getmoving #gym #health #healthylife #instadaily #instafit #instafitness #instahealth #lifestyl e #twelveskip #wellness

Hashtag per Instagram: neonati e bambini

#adorable #baby #child #children #childrenphoto #cute #family #fun #handsome #happy #instababy #instacute #instagood #instakids #kid #kids #little #love #photooftheday #play #pretty #smile #sweet #TagsForLikes #young #adorable #babies #baby #beautiful #children #childrenphoto #cuddle #cuddly #cute #family #happy #igbabies #infant #instababy #instagood #kid #kids #life #little #love #lovely #photooftheday #sleep #sleeping #small #sweet #TagsForLikes #tiny #toddler #young

Hashtag per Instagram: musica

#artiste #beat #beats #bestsong #bumpin #dubstep #favoritesong #genre #goodmusic #hiphop #instagood #instamusic #jam #listentothis #love #lovethissong #melody #music #myjam #newsong #party #partymusic #photooftheday #pop #rap #remix #repeat #rnb #song #songs #TagsForLikes

Hashtag per Instagram: moda e stile

#beautiful #beauty #cute #design #dress #eyes #fashion #girl #girls #glam #hair #heels #instagood #jewelry #love #me #model #nails #outfit #photooftheday #pink #pretty #purse #shoes #shopping #style #styles #stylish #swag #TagsForLikes

Hashtag per Instagram: makeup

 #base #beautiful #beauty #concealer #cosmetic #cosmetics #crease #eyebrows #eyeliner #eyes #eyeshadow #fashion #foundation #glitter #gloss #glue #instamakeup #lash #lashes #lip #lips #lipstick #makeup #mascara #palettes #powder #primers #TagsForLikes #tar #TFLers

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

sabato 25 novembre 2017

FLIQLO, il flip clock screensaver



Fliqlo è lo screensaver in stile anni ’50 che richiama i flip clock - conosciuti anche come orologi a palette - ovvero i primi orologi analogici con display digitale senza lancette che un tempo erano molto popolari. Per chi ama lo stile minimalista tipico dei paesi nordici fatto di tanto bianco e nero, di essenzialità e di elegante design, allora questo è proprio lo screensaver che fa per voi. 
L’effetto è molto gradevole e si tratta certamente di un salvaschermo funzionale che combina utilità e una grafica stilizzata: sfondo total black e numeri bianchi grandi scritti con il font Solari.
Se visitate i profili social di influencers e instagramers noterete che la maggior parte delle loro foto postate che riguardano workspaces dove compare uno schermo da pc fisso o portatile, mostrano proprio questa tipologia di sfondo dal fashino retrò, pulito e minimale.
Le ispirazioni che arrivano dal mondo social sono davvero tante, sbirciate anche su Pinterest digitando sulla barra di ricerca la parola “fliqlo screensaver”.

Fliqlo, ideato da Yuji Adachi è scaricabile gratuitamente da QUI per Windows e per Mac, ma è possibile scaricarlo anche da itunes tramite questo link https://itunes.apple.com/it/app/fliqlo-for-ios-flip-clock/id900833042?mt=8 per Iphone, iPad e iPod touch al costo di €1,09.


Una volta scaricato il file, cercatelo nella cartella download, estraetelo dalla cartella compressa, cliccate su Fliquo Setup, dopodiché automaticamente vi apparirà questa finestra di Impostazioni screen saver dove Fliquo apparirà come salvaschermo già selezionato e date l'ok.
Da quel momento ogni volta che il vostro dispositivo andrà in stand-by si attiverà il flip clock sullo schermo. 


Tramite questa finestra (vedi immagine sopra) l’orario può essere settato sulle 12 o sulle 24 ore ed è anche incluso un effetto zoom per modificare la dimensione dei numeri rispetto alla grandezza del desktop, altre performance al momento non ci sono.
Ovviamente anche il periodo di attesa dopo il quale il salvaschermo si attiva lo decide l’utente.


Ora potete mettervi a leggere, studiare, cucinare, fare le pulizie, fare yoga, sistemare l'armadio, le  scarpe, i maglioni di lana, di cotone o sintetici, darvi anche una passata di smalto, lavarvi, asciugarvi e tingervi i capelli e fare altre mille faccende di casa senza perdere di vista l'ora.
Per me - ma forse di più per i ritardatari cronici specie Bianconiglio - è proprio un affare questo Fliqlo

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:
© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig