Follow


mercoledì 24 giugno 2020

Vendere sui social, è davvero possibile anche per il B2B?


I canali social sono diventati un importante snodo di relazioni, anche dal punto di vista commerciale. 
Sono ormai tantissime le aziende che sfruttano questo spazio virtuale per cercare contatti che potranno diventare clienti
Le strategie sono le più diverse, ma quel che è certo è che per il B2C queste attività sono efficaci. E per quanto riguarda le B2B è possibile vendere sui social? 
Certamente, vediamo il perché e come. 

Vendere sui social B2B, perché funziona

Fare social selling, come abbiamo appena evidenziato, è importante perché si tratta di un terreno tutto sommato ancora abbastanza nuovo e di conseguenza decisamente fertile. Questo vale anche per la vendita B2B. Scopriamo perché questo tipo di vendita è possibile. 

Le aziende non sono un organismo a sé, ma sono fatte di persone, queste persone, appunto per pubblicizzare l’attività aziendale, trascorrono molto tempo sui social e questo è il motivo fondamentale per cui si tratta di uno spazio assolutamente idoneo per la vendita B2B. 
Inoltre, un dato molto importante da non trascurare assolutamente è che quasi il 90% di chi prende decisioni all’interno di un’azienda non risponde più alle classiche telefonate a freddo

Questo significa che ci si sta sempre più orientando verso un sistema di vendita meno forzata, non solo, è importante costruire delle relazioni e per questo scopo quale canale è migliore dei social? 
Si è così notato che non solo è possibile vendere, ma anche aumentare le vendite con i social è fattibile, implementando quelle che sono le vendite ottenute per altri canali. Del resto basterebbe pensare che diverse aziende interloquiscono quotidianamente con altre, come per esempio con le agency, oppure con i fornitori. Cercare contatti sui social sta quindi offrendo numerose opportunità, permettendo di trovare informazioni e feedback in tempi decisamente più rapidi. 

Come si posizionano sui social media le aziende B2B

Appurato che la vendita sui social non solo è possibile, ma è anche consigliatissima, vediamo ora come fare a posizionarsi in modo proficuo. 
Per far conoscere il proprio brand, e questa è una regola che vale sempre, la cosa migliore da fare è raccontarlo. 
Come accade nelle vendite B2C, gli utenti preferiscono conoscere con chi hanno a che fare.

Non ci si deve, quindi, centrare solo sul proprio servizio o bene in vendita, ma anche sulla presentazione della propria azienda, focalizzarsi solo su contenuti finalizzati e orientati alla vendita allontana dalla pagina gli utenti. Bisogna quindi raccontare, perfetto per questo scopo è lo story telling da concretizzare con foto, video, contenuti narrativi che raccontino la realtà quotidiana dell’azienda

Se poi ci sono delle novità interessanti, sia per quanto concerne l’azienda sia per i suoi prodotti o servizi, è bene farlo sapere al proprio pubblico.

L’importanza del fare community

In una strategia di comunicazione efficace è fondamentale fare community e interessarsi a chi visita la pagina dell’azienda. Probabilmente l’engagement, nel caso delle B2B, sarà leggermente minore rispetto a quello delle B2C, tuttavia, non è da trascurare l’interazione. 
Si deve sempre rispondere a chi chiede informazioni, anche con chatbot, sebbene, se le possibilità dell’azienda lo consentono, sarebbe più opportuno dare sempre risposte personalizzate.
A differenza delle aziende B2C, le B2B sui social avranno un target ben profilato, gli utenti che popoleranno la pagina saranno davvero interessati e quindi è necessario dare loro la giusta importanza. Ugualmente importante è saper gestire gli eventuali commenti negativi, rispondendo comunque con cortesia ed educazione a tutti.

Parola d’ordine: costanza e determinazione

Questa è una regola non scritta, ma del resto è abbastanza deducibile: per ottenere dei risultati apprezzabili ci vuole costanza
Se si pubblicano contenuti solo sporadicamente sarà molto difficile ottenere dei lead. 
Si deve quindi pianificare un calendario editoriale, si deve rispondere più rapidamente possibile agli utenti e, soprattutto, si devono trovare le giuste strategie per interessare il proprio target.
Con la giusta determinazione e la costanza nel seguire la propria pagina, i risultati sono assicurati. 

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui.

© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig