Follow


sabato 26 settembre 2020

Come far nascere una pianta di avocado in casa

La prossima volta che vi capita di mangiare un avocado, ricordatevi di non gettar via il nocciolo così potrete sperimentare in casa la coltivazione di un avocado.

Come far nascere una pianta di avocado in casa


Oramai tutti conoscono questo superfood così ricco di antiossidanti e vitamine originario del centro America, ma ancora pochi sanno che conservando il seme dell'avocado è possibile far nascere la pianta di questo frutto.
La procedura è davvero semplice e alla portata di tutti.
Vediamo insieme come si procede per far nascere la piantina di avocado in casa.

Il materiale occorrente
  • 1 seme di avocado
  • 1 bicchiere o barattolo di vetro/plastica
  • 3 stuzzicadenti
  • acqua da rubinetto

Come far germinare il seme di avocado

Per far germogliare il seme dell'avocado serve innanzitutto molta pazienza, perché i primi germogli inizieranno a comparire dopo circa 8-9 settimane.
Dalla parte inferiore del seme emergerà la radice della pianta.

Ecco come procedere.
Estraete il nocciolo dal centro dell'avocado, lavatelo sotto l'acqua corrente per rimuovere i residui della polpa e poi immergetelo in acqua per una notte in maniera che la buccia esterna del seme si ammorbidisca e sia così più facile da togliere.
In realtà non è fondamentale togliere la buccia esterna marrone del seme ma semplicemente è un passaggio che velocizza i tempi di germinazione.





Successivamente prendete 3 stuzzicadenti e infilzateli (ma non superate i 5 mm di profondità) ai lati del seme in modo che fungano da supporto quando poi si procede ad immergere il seme in un bicchiere di vetro trasparente. Assicuratevi che la parte più appuntita - dalla quale crescerà il germoglio - sia rivolta verso l'alto e quella più arrotondata e piatta - da dove usciranno le radici - verso il basso (è importante non posizionare il seme al contrario altrimenti non nascerà la pianta).
Riempite il bicchiere di acqua in modo che la base del nocciolo sia immersa nell'acqua per metà.



A questo punto basta posizionare il bicchiere in un luogo caldo e soleggiato (ad esempio sul davanzale interno di una finestra dove la pianta può ricevere luce e calore) e ricordarsi di cambiare l'acqua almeno 1 volta a settimana per evitare la formazione di funghi e batteri.


Dopo circa un mese comincerete a notare i primi cambiamenti sul nocciolo dell'avocado e dopo circa 8-9 settimane avverrà la germinazione con la formazione di una crepa dalla quale spunterà una radice dalla parte inferiore e la piantina dalla parte superiore.
Quando la piantina arriverà a misurare circa 15 cm di altezza, tagliatela a metà per stimolare un'ulteriore crescita. Quando poi tornerà a misurare nuovamente 15 cm di altezza circa, la piantina è pronta per essere interrata in vaso.

Come interrare il seme di avocado in vaso

Come interrare il seme di avocado in vaso

Quando il seme ha ottenuto il suo germoglio, la fase successiva è il travaso
Quindi rimuovete gli stuzzicandenti dal seme e mettete il seme con le radici e il germoglio in un vaso di terracotta riempito con dei sassolini sul fondo per aiutare il drenaggio e sopra del terriccio ricco di humus (non interrate completamente il seme, ma lasciarte la parte superiore del seme leggermente scoperta).
Ricordatevi di annaffiare spesso la pianta di avocado in quanto il terreno deve rimanere costantemente umido ma se notate la comparsa di foglioline ingiallite significa che la state annaffiando eccessivamente.

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui.

© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig