Follow

mercoledì 10 luglio 2019

Bounty fatti in casa

Se dico Bounty son sicura che tutti avete presente di che snack sto parlando.
Ebbene, i dolcetti al cocco ricoperti di cioccolato più famosi di sempre si possono anche realizzare facilmente in casa, adoperando semplicemente 3 ingredienti: la farina di cocco rapè, il latte condensato e del cioccolato.


Nonostante lo snack originale preveda una copertura di cioccolato al latte, per la mia versione casalinga di bounty fatti in casa ho adoperato il cioccolato fondente che io di gran lunga preferisco rispetto a quello al latte o bianco.

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 15 minuti.

Ingredienti per circa 12 Bounty:

  • 200 g di farina di cocco
  • 180 g di latte condensato
  • 250 g di cioccolato fondente

Procedimento:

In una ciotola capiente versate la farina di cocco e il latte condensato, mescolateli per bene e poi a mano amalgamateli fino ad ottenere un composto omogeneo.

Preparazione Bounty fatti in casa

Preparazione Bounty fatti in casa

Mettete la ciotola in frigo per mezz'ora per permettere al composto di compattarsi.
Successivamente togliete la ciotola dal frigo e a mano formate dei piccoli panetti spessi circa 1 cm e lunghi circa 6 cm da riporre su un piatto rivestito di carta forno.

Preparazione Bounty fatti in casa

Terminato tutto il composto, mettete il piatto in frigo per un'altra mezz'ora.
Nel frattempo sciogliete 250 g di cioccolato fondente a bagnomaria, fate intiepidire e poi immergete uno alla volta i panetti di cocco, aiutandovi con delle forchette.

Preparazione Bounty fatti in casa

Preparazione Bounty fatti in casa

Facendo scolare il cioccolato in eccesso, ponete ogni bounty sul piatto e lasciate seccare la copertura del cioccolato in frigorifero. A piacere cospargete la superficie di ogni barretta con altro cocco grattugiato.
I bounty fatti in casa si conservano in frigo per 1 settimana circa, chiusi all'interno di un contenitore.


Preparazione Bounty fatti in casa

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui.

© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig