Follow

mercoledì 25 settembre 2019

Cacioricotta fatto in casa: una ricetta semplice e veloce

Sei un amante dei formaggi e ti piace preparare a casa i tuoi prodotti preferiti?
Scopri come fare un fresco e gustoso cacioricotta in casa in poco tempo.

Cacioricotta fatto in casa: una ricetta semplice e veloce

Come tornare indietro nel tempo, alle sane, genuine abitudini di una volta; le tradizioni della nostra cultura culinaria ci offrono soluzioni semplici e gustose, preparazioni eseguibili in casa e in poco tempo.
Quella che voglio proporvi oggi è una ricetta di alto valore nutrizionale, adatta a tutti e sempre attuale: il cacioricotta fatto in casa, utilizzando solo ingredienti freschi e senza, ovviamente, conservanti.
Molte persone si spaventano al solo pensare di preparare un formaggio in casa. Ci sono sicuramente prodotti molto complessi e che richiedono conoscenze specifiche ma altri, come il cacioricotta pugliese, sono alla portata di tutti..se si possiedono le giuste indicazioni!
Vediamo allora tutti i passaggi per un cacioricotta ricco di gusto.

Ingredienti:

  • latte fresco intero 2 litri
  • caglio liquido (acquistabile in farmacia). Quantità variabile a seconda delle indicazioni del produttore, in questo caso ho utilizzato 1 ml di caglio per 2 lt di latte
  • sale q.b.

Preparazione:

Prima di iniziare munitevi di una fuscella (contenitore forato per ricotta), di un termometro alimentare e di una schiumarola che vi serviranno sia durante che a fine preparazione.
Portate il latte ad una temperatura di 37°C, aggiungete il caglio, girate il tutto e chiudete il pentolino con un coperchio, lasciando cagliare il latte per 50/60 minuti, fino a quando la superficie non assume un aspetto turgido, tipo gelatina (quindi controllare dopo un’ora e in caso non avesse l’aspetto desiderato, lasciate riposare per un’ulteriore mezz'ora).
A questo punto intagliate la superficie del latte, solidificata, a scacchiera con un coltello, lasciando riposare per altri venti minuti.
Successivamente tornate a scaldare il composto e, raggiunta la temperatura di 55°C, fate riposare
nuovamente, permettendo al siero di separarsi dal formaggio.
Utilizzando la schiumarola sarà possibile recuperare solo la pasta di formaggio, che va riposta nella fuscella a scolare per circa 40 minuti (schiacciando con le mani o ponendo un peso sopra si velocizza la fuoriuscita del liquido restante).
Salate quindi la parte esterna del cacioricotta e risistematelo nel contenitore per circa 8 ore (se è estate e fa caldo meglio sistemarlo in frigorifero): una volta raffreddato potrà essere consumato!

Come conservare il cacioricotta

A meno che non consumiate tutta la forma appena fatta, il cacioricotta va ben conservato per mantenere nel tempo le proprie caratteristiche organolettiche.
Poiché si tratta di un formaggio fresco è consigliato consumarlo entro i 3 giorni dalla preparazione, riponendolo nello scomparto frigo più freddo, tra i 2°C e i 4°C.
Non utilizzate pellicole o alluminio per coprirlo: tutti i formaggi devono respirare, quindi vanno bene una carta alimentare o un panno leggermente umido, posizionati intorno alla superficie in modo da lasciare sempre delle via di areazione.

Spaghetti al pomodoro e cacioricotta

Ecco come preparare in casa con semplici passaggi un primo piatto genuino ed appetitoso: spaghetti al pomodoro e cacioricotta.

Tempo di preparazione: 10 minuti.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 350 g di spaghetti integrali
  • 750 g di pomodori maturi
  • 100 g di cacioricotta
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo
  • sale fino
  • basilico fresco

Preparazione degli spaghetti:

Tuffate i pomodori in acqua bollente per un minuto, quindi scolarli, pelarli e tagliarli a cubetti.
In una padella antiaderente abbastanza capiente scaldate un giro abbondante di olio evo con lo spicchio d'aglio sbucciato e schiacciato.
Poi aggiungete i pomodori a pezzetti, regolate di sale e fate cuocere per circa 10-15 minuti a fuoco medio, aggiungendo alla fine qualche foglia di basilico fresco.
Intanto grattugiate il cacioricotta utilizzando una grattugia a fori larghi, in modo che i frammenti di formaggio risultino piuttosto grandi.
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli al dente e versateli nella padella con il sugo al pomodoro.
Riaccendete il fuoco e saltate gli spaghetti nel sugo, aggiungete qualche cucchiaio di cacioricotta e mescolate.
Distribuite la pasta ben calda nei piatti e decorate aggiungendo una macinata di cacioricotta e altre foglioline di basilico.

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

8 commenti

  1. Io non ho mai provato a fare questo formaggio in casa, una volta provai a fare la crema tipo Philadelphia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sei già esperta )) perché non provare a fare la cacioricotta ora ?!

      Elimina
  2. Amo molto i formaggi e l'idea di prepararne uno a casa da sola mi entusiasma moltissimo. Appena possibile proverò a produrlo.
    Maria Domenica

    RispondiElimina
  3. Ci voglio provare assolutamente!!!

    RispondiElimina
  4. Mi sto giusto preparando la cena. Mi hai fatto venire ancora più fame di quella che ho già. Amo il formaggio, soprattutto da mettere sulla pasta e provare a farlo in casa mi piacerebbe moltissimo. Grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  5. Penso che sia un decennio che non mangio la cacioricottai hai dato un'idea!

    RispondiElimina
  6. Grazie per questa tua ricetta, proverò a farlo. Sembra delizioso

    RispondiElimina
  7. Quando si suol dire "fatto in casa è meglio" o anche chi fa da se fa per tre! non vedo l'ora di provare

    RispondiElimina

Grazie per essere passato di qui.

© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig