Follow


sabato 19 dicembre 2020

Quale termometro scegliere per misurare la febbre

La febbre è un fenomeno del tutto naturale che causa un innalzamento della temperatura corporea al di sopra dei 37,5 gradi. Si tratta di un meccanismo di difesa contro gli agenti infettivi. 
Quando ci capita di avere la febbre è importante non allarmarsi, anche se la stessa colpisce i bambini, dato che si tratta di un processo che può guarire e passare nel giro di qualche giorno.
Tuttavia misurare la temperatura è un procedimento che va eseguito correttamente al fine di tenere sotto controllo lo stato di salute del bambino.

Quale termometro scegliere per misurare la febbre

Il migliore strumento di misurazione della temperatura è il termometro, disponibile in diverse tipologie. Si tratta di un dispositivo che permette la misurazione della temperatura in modo semplice ed efficace.

Tipologie di termometro

A differenza di quanto comunemente creduto, in commercio sono disponibili diverse tipologie di termometro e non si fermano soltanto a quella classica. 
Vediamo dunque insieme di quali si tratta e quali sono le migliori.

Termometro tradizionale

Si tratta del classico termometro di vetro, al cui interno è presente una lega di metalli meno inquinanti rispetto al mercurio, fluidi a temperatura ambiente. Essi prendono il nome di Galinstan.
  • Pro: è un misuratore versatile che può essere utilizzato sia per la misurazione rettale che per quella ascellare. È piuttosto preciso e dispone di un prezzo abbordabile che si aggira intorno ai €5/€9.
  • Contro: possiede un tempo di misurazione di gran lunga meno veloce di quello dei termometri digitali ed essendo realizzato in vetro può facilmente rompersi.

Termometro digitale

Si tratta del sostituto perfetto del termometro a mercurio che utilizza sensori elettronici di calore per la misurazione della temperatura. Quest'ultima avviene in modo più rapido e preciso rispetto al modello precedente.
Tra i modelli presenti in commercio vi sono quelli dotati di asta rigida o flessibile e quelli ideati appositamente per la misurazione via bocca, solitamente a forma di ciuccio. Il prezzo varia proprio a seconda dei modelli. 
Quelli dalla forma classica presentano un prezzo minimo di €4, quelli per la misurazione della bocca si aggirano intorno ai €6/€9, sino ad un massimo di €15 per quelli che dispongono di funzioni aggiuntive.

Termometro ad infrarossi

Si tratta di una tipologia che si suddivide in due categorie:
  • termometro a puntatore o a contatto: si tratta di termometri super precisi che richiedono però di essere posizionati nel punto esatto, altrimenti la misurazione varia a seconda dello stesso;
  • termometro auricolare: si tratta di un dispositivo che va inserito all'interno dell'orecchio e la temperatura si basa sulla membrana del timpano.
Il prezzo oscilla tra un minimo di €20 ad un massimo di €50.

Termometri bluetooth

Si tratta di dispositivi che è possibile collegare ad un'apposita applicazione scaricabile sullo smartphone che permette dunque di rilevare quando si desidera la temperatura e verificare le ultime registrate.
È formato da un rilevatore collegato ad un piccolo cerotto che va installato sulla fronte o sull'ascella del bambino e si tratta dunque del metodo di misurazione perfetto per quanto riguarda neonati e bambini irrequieti. In più dispone di una funzione di allarme che avvisa il genitore quando la temperatura supera i 38°.
Dopo l'utilizzo è possibile disporlo all'interno dell'apposito contenitore che funge anche da ricarica, non prima di averlo ripulito dai residui di cerotto.

Termometri a mercurio

Si tratta di rilevatori di temperatura che non sono più reperibili in commercio in Italia dal 2009, quando il mercurio fu considerato pericoloso e dannoso per l'ambiente e la salute umana. Il divieto fu ufficializzato sulla Gazzetta ufficiale del 18 Ottobre 2009.

I migliori termometri da acquistare online

Trovare termometri online è più semplice di quanto si creda. Amazon dispone di vari modelli che è possibile scegliere grazie alla presenza di recensioni e commenti di utenti che hanno già provveduto all'acquisto del prodotto. Oltre ai termometri è però essenziale dotarsi dei migliori dispositivi per mamme e bambini e per trovare quelli che effettivamente fanno al caso nostro le sopracitate recensioni sono il top in quanto ad affidabilità e sicurezza.
Nella categoria per la Famiglia e i Bambini di weboot.it possiamo trovare articoli descrittivi dei migliori prodotti per infanti e per le mamme, sia elettronici che non: set di tavoli da gioco, elettrodomestici per pappine e chi più ne ha più ne metta.

Come misurare e gestire la febbre

Al di là della temperatura precisa oltre la quale lo stato fisico è definito febbrile, la febbre è da considerarsi tale quando provoca malessere, disturba il riposo e limita le attività quotidiane. 
La temperatura elevata non basta alla sua rilevazione, siccome si tratta di un parametro che varia durante l'arco della giornata a seconda delle attività svolte.
La misurazione ideale della temperatura va effettuata posizionando il termometro per via ascellare. È allo stesso tempo sconsigliatissima la misurazione via rettale poiché risulta essere troppo invasiva e traumatica per i bambini e potrebbe variare se al loro intero sono presenti lesioni.
Se si tratta di neonati al di sotto dei 3 mesi è necessario rivolgersi al pediatra al manifestarsi dei sintomi. Se la febbre riguarda bambini un po' più grandicelli è possibile somministrare loro del paracetamolo o dell'ibuprofene. 
L'utilizzo della supposta è consigliato soltanto se il bambino non è in grado di deglutire e presenta vomito.
Sconsigliati i rimedi casalinghi, siccome potrebbero peggiorare lo stato febbrile e causare disagi.


Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui.

© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig