Follow


giovedì 9 settembre 2021

Vestiti per bambini: i sintetici sono dannosi?

I vestitini per neonati, in alcuni caso, possono creare alcuni problemi di salute per i più piccoli: vediamo quali sono e soprattutto come evitare che tutto ciò accada.

vestiti per bambini

L’arrivo di un neonato nella vita dei genitori è un misto di emozioni forti, una gioia indescrivibile ma anche una elevata serie di responsabilità. Fra le cose più divertenti dell’avere un bebè, sicuramente c’è quella di potergli comprare tanti vestiti colorati e divertenti da fargli indossare. Ma siamo davvero sicuri che tutti i capi che acquistiamo ai nostri neonati, soprattutto quelli in vendita nei grossi megastore dell’infanzia a pochi euro, non siano in qualche modo dannosi? 
Se credi che stiamo esagerando, iniziamo a capire con quali materiali sono realizzati i vestiti per neonati

Fibre naturali, sintetiche e artificiali

Per farsi un’idea di quanto possa essere dannoso per la salute un semplice vestito per neonati, basta considerare i materiali con cui è realizzato. In commercio esistono sostanzialmente tre tipologie di vestiti per neonati: quelle realizzati con fibre naturali (seta, canapa, lana, cotone e lino), quelli fatti di fibre 
artificiali (viscosa e rayon su tutti) e infine quelli di fibre sintetiche, realizzate completamente in laboratorio partendo da petrolio e carbone e ottenendo materiali come l’acrilico, il poliestere e il nylon. Non occorre un’elevata istruzione per capire che un vestitino per neonato fatto in cotone o canapa è sicuramente più “sicuro” di un realizzato al 100% in acrilico. Tuttavia non è nemmeno lì che si 
nasconde il problema. 

Tanti colori, tanti problemi

Gli studi di settore hanno dimostrato che non è a causa dei materiali di cui sono composti che alcuni vestiti per neonati possono causare dermatiti o altre patologie sulla pelle dei bambini. Sono piuttosto i coloranti utilizzati per vivacizzare i capi il vero problema: alcuni di essi sono realizzati con miscele di metalli pesanti (nichel su tutti), e in combinazione con la formaldeide utilizzata nei finissaggi possono rivelarsi un vero problema per la delicata epidermide dei ​più piccoli. Anche gli altri accessori, come le cerniere e i bottoni, possono creare irritazioni a contatto con la pelle. Se quindi sei adesso davanti a una vetrina di un negozio ad ammirare quel bel vestitino dai colori sgargianti che starebbe così bene su tuo/a figlio/a, prima di acquistarlo pensaci bene.

vestiti per bambini

Come scegliere i vestitini per neonati

Oltre alle dermatiti, alcuni vestitini per neonati possono creare altre problematiche per la salute dei più piccoli, come eczemi o addirittura allergie respiratorie. 
Per evitare che ciò accada, basta seguire delle semplici regole di buon senso: 
  • preferire sempre capi in fibra naturale (almeno il 70% del tessuto);
  • optare per i colori chiari, soprattutto per quei capi che vanno direttamente a contatto con la pelle;
  • al bando bottoni, cerniere e fermagli: i laccetti incrociati vanno più che bene;
  • scegliere solo capi semplici, quelli con troppe rifiniture sono quasi sempre in fibre sintetiche.
Qualora ci sia un vestitino realizzato in fibre sintetiche che ti fa letteralmente impazzire, evita di metterlo a contatto diretto con la pelle, e fallo indossare al tuo bambino solo in occasioni sporadiche e per poche ore. Grazie a queste piccole accortezze, non avrai alcun tipo di problema.

neonato con vestitino in fibra naturale

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui.

© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig