Follow


mercoledì 25 novembre 2020

Saltare la corda: quali sono i benefici

Allenarsi con la corda non è più cosa solo per pugili.
Oggi moltissime star e modelle saltano la corda per mantenersi in forma perché si tratta a tutti gli effetti di un perfetto allenamento per bruciare i grassi.
Praticando il salto alla corda con costanza, riuscirete a mantenervi in forma e in salute.

Ma quali sono i benefici del salto con la corda?

Il salto con la corda (o skipping rope) è un esercizio dall’efficacia garantita e un'attività motoria di tutto rispetto. Veloce e possibile da effettuare praticamente ovunque, per eseguire questo esercizio serve solamente una corda per saltare.
Per chi pratica sport da combattimento come il pugilato è infatti un esercizio immancabile nella fase di riscaldamento (Muhammad Ali e Mike Tyson sono diventati grandi anche grazie ai benefici derivanti dall’uso di questo attrezzo). Ma non solo. Il salto con corda è sempre più presente anche nelle palestre, nei bootcamp all’aperto e nei programmi di workout a casa.

Tonifica i muscoli del corpo

Saltare la corda permette di tonificare la parte bassa e la parte alta del corpo, ma anche gli addominali e la muscolatura della schiena.
Mentre il movimento di rotazione della corda sollecita uno sforzo delle braccia, delle spalle e dei pettorali, la ripetizione dei salti fa lavorare la parte inferiore del corpo (in particolare quadricipiti, polpacci e glutei).

Il salto con la corda aiuta a bruciare calorie

Questo esercizio prevalentemente aerobico è un grande alleato per perdere peso essendo in tutto e per tutto un allenamento ad alta intensità. Il consumo calorico è legato a diversi fattori quali sesso, età, sesso e peso, così come al ritmo e alla tensione generale del corpo. Pertanto si può dire che in linea di massima in 10 minuti di esercizio con la corda si consumano circa 150 calorie.

Aiuta a scaricare lo stress

Il salto della corda consente di scaricare lo stress in quanto le endorfine che si liberano mentre si svolge questo esercizio aiutano a rilassarsi, alleviando così stress agitazione.

Migliora la circolazione sanguigna

Saltare la corda influisce positivamente sul sistema circolatorio.
E’ ottimo quindi anche per combattere cellulite e ritenzione idrica.

Permette di migliorare la resistenza fisica

Saltare la corda migliora la resistenza muscolare grazie al fatto che tutti i muscoli sono in funzione contemporaneamente durante l’allenamento.

Migliora la coordinazione e l’equilibrio

Nelle palestre si ricorre spesso a macchine che stimolino la coordinazione muscolare. Ma anche il salto con la corda è un ottimo esercizio (tra l’altro economico e per nulla ingombrante al contrario di un macchinario da palestra) che permette di migliorare equilibrio e coordinazione, in quanto serve concentrarsi per mantenere il movimento ed il corpo costantemente in equilibrio durante i salti.

Quali sono le controindicazioni del salto con la corda

Nonostante saltare la corda apporti numerosi benefici, ci sono dei casi in cui questo esercizio è sconsigliato. Soggetti che hanno problemi di ernia discale, problemi articolari alle ginocchia, tendiniti o problemi a legamenti, articolazioni e cartilagini.
Ma anche quella categoria di persone che soffrono di malattie cardiache o respiratorie.

Altri consigli

  • Prima di iniziare a saltare con la corda, dedicate almeno 5 minuti al riscaldamento e, a fine allenamento, allungate e sciogliete i muscoli.
  • È sconsigliabile saltare la corda su moquette, erba, cemento o asfalto (ottimo invece un  tappetino antiurto da allenamento).
  • Ai principianti si consiglia di utilizzare una corda in plastica leggera e sottile.
  • Non saltate la corda a piedi nudi ma utilizzate delle scarpe da cross-training o che comunque consentano una buona ammortizzazione del piede durante l'esecuzione dell'esercizio.


Ma come si salta la corda correttamente?

Per chi è alle prime armi un buon consiglio è quello di saltare inizialmente senza la corda e sul posto.
Poi appena acquisita la tecnica di saltello, si potrà procedere con la corda. 
Con una buona tecnica e la posizione corretta per saltare la corda, diventerete esperti in un attimo!
Serve tenere le braccia vicine al corpo, con le spalle e gli avambracci fermi in posizione.
Per saltare e darsi la spinta bisogna utilizzare la punta dei piedi e mai i talloni e per girare la corda serve utilizzare i polsi e non le braccia.
Inoltre durante il salto i piedi vanno tenuti paralleli, le gambe unite o anche divaricate ad ampiezza bacino e leggermente flesse per non sollecitare negativamente la schiena.
Aumentate il ritmo dei salti man mano che vi allenate: iniziate con 20 secondi di saltelli per poi passare con la giusta pratica a 1, 2, 3 minuti di esercizio continuo-.


Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Grazie per essere passato di qui.

© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig