Follow

I POST PIU' LETTI

martedì 13 agosto 2019

Pancake senza glutine con fave di cacao


Fare i pancake in casa è davvero molto semplice.
Oltre ad impiegare poco tempo nel realizzarli, anche la lista degli ingredienti è molto semplice.

Pancake senza glutine con fave di cacao

Tradizionalmente serviti per colazione o per il brunch in America, i pancake ormai hanno conquistato tutto il mondo. Oggi restando in tema frittelle americane, vi propongo la ricetta dei pancake senza glutine con fave di cacao nell'impasto che si discosta dalla ricetta tradizionale americana.
Questa versione è adatta a chi non può consumare il glutine e chi ha problemi di intolleranza con il lattosio dato che non dovrete usare né il burro né il latte.

Ingredienti per circa 6 pancake:


*** selezionate esclusivamente dal cacao peruviano della migliore qualità, le fave di cacao biologiche tostate The Protein Works sono un alimento superproteico comodo, gustoso e altamente nutritivo.

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 5 minuti.
Tempo di cottura: 6-8 minuti circa.

Procedimento per realizzare i pancake:

In una ciotola unite l'uovo, 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaio di olio di semi e con una frusta sbattete il tutto. Poi procedete aggiungendo 20 ml di acqua, la farina setacciata e ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio. Mescolate nuovamente il tutto con la frusta fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi.
Per ultimo unite anche i 2 cucchiai di fave di cacao.
Coprite il composto con della pellicola trasparente e fate riposare per mezz'ora (meglio se riuscite a farlo riposare 1 ora) a temperatura ambiente.
Successivamente scaldate un'ampia padella antiaderente e quando risulta ben calda versate un mestolino di pastella che si allargherà formando una sagoma circolare. 
Cuocete ogni pancake da entrambi i lati girandolo con una paletta e proseguite allo stesso modo fino al termine della pastella.
Si consiglia di consumare i pancake subito dopo la cottura oppure conservarli al massimo per 1-2 giorni in frigorifero avvolti nella pellicola.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 7 agosto 2019

Pasta fredda con pomodorini, bocconcini di bufala e olive nere

La pasta fredda d'estate è sempre un'ottima idea per portare in tavola un piatto di pasta fresco, ricco di gusto e leggerezza.
Una variante sfiziosa e molto veloce da preparare è la pasta fredda con pomodorini, bocconcini di bufala e olive nere. La adorerete!

Pasta fredda con pomodorini, bocconcini di bufala e olive nere

Difficoltà: facilissima.
Tempo di preparazione: 5 minuti.
Tempo di cottura: 8-10 minuti circa (controllate il tempo riportato nella confezione della pasta).

Ingredienti per 2 porzioni:

  • 160 g di penne integrali Barilla
  • olio extravergine di oliva
  • pomodori datterini
  • bocconcini di mozzarella di bufala
  • olive nere snocciolate
  • basilico fresco

Procedimento per realizzare la pasta fredda:

In una ciotola unite le mozzarelline scolate e tagliate a metà, i pomodorini lavati e tagliati a metà e le olive nere. Mescolate questi ingredienti e aggiungete un filo d'olio extravergine di oliva.

Pasta fredda con pomodorini, bocconcini di bufala e olive nere

Ponete la ciotola in frigo e nel frattempo mettete la pasta corta a bollire in abbondante acqua salata.
Quando la pasta risulta al dente, scolatela e passatela sotto l'acqua fredda per velocizzare il raffreddamento.
A questo punto mettete la pasta in una ciotola capiente e aggiungete il condimento preparato inizialmente.
Mescolate per bene e se necessario aggiustate di sale fino e pepe nero.
Mettete la pasta in frigorifero fino al momento di servirla.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 31 luglio 2019

Deutsches frühstück: una colazione alternativa

Con la vita frenetica di oggi tra lavoro scuola e diversi impegni quotidiani di grandi e piccini, è diventato importante consumare una buona colazione che ci dia il giusto apporto calorico per affrontare la giornata con il piede giusto.
La colazione è un momento in cui la famiglia si incontra la mattina prima di affrontare gli impegni quotidiani lavorativi e scolastici, quindi non è unicamente un pasto da consumare frettolosamente, ma è anche un momento di condivisione e di incontro.
Una buona colazione che delizi il palato di grandi e piccini è l’ideale per affrontare una giornata difficoltosa e una colazione diversa dal solito renderà tutti felici.
In Italia si sa che la colazione ideale è composta da un buon caffè e un cornetto o dei deliziosi biscotti da accompagnare al latte.
Ma la colazione nei diversi Paesi del mondo è molto più variegata e soprattutto non solo dolce, ma sono tanti i cibi salati che si affacciano sulle tavole già dalla mattina.


La tipica colazione tedesca

Oltre alla famosa colazione inglese a base di uova e bacon, famosa è anche la colazione tedesca (frühstück), per la sua varietà di pietanze: dai famosi pretzel accompagnati da marmellate, sciroppi, insieme ad un buon Apfelsaft, ossia succo di mele, uno yogurt di ottima qualità con del delicato muesli di contorno, senza rinunciare ad una generosa porzione di wurstel in tutte le declinazioni al fianco di una bella fetta di pane di segale o di pane nero.
Non che i tedeschi non siano golosi di dolci, infatti per le vie di Berlino potete trovare numerosi panifici che sfornano brioches per tutti i gusti, come il keiserschmann, una crepes farcita con marmellata, oppure il pfannkuchen leggermente diverso.
In Germania le temperature, soprattutto durante i mesi invernali sono molto rigide e un buon apporto calorico fa sì che il corpo si difenda meglio dal freddo, e nella Germania del nord la colazione tipica è composta anche da aringhe salmone e anguille, tipici pesci dei mari del nord.



Früstück “home made”


Conoscere le culture del mondo è una ricchezza senza pari ed educare il nostro palato ai diversi sapori ed abitudini alimentari è molto importante per sentirsi cittadini del mondo. Per stupire la nostra famiglia e gli amici sarebbe interessante replicare una vera e propria colazione tedesca a casa nostra in modo da rendere importante anche questo momento della giornata soprattutto nei giorni di festa.

D’altronde perchè accontentarsi di una fugace colazione consumata in piedi, quando, con dei piccoli gesti possiamo rendere unico un pasto così poco considerato dalle famiglie italiane?

Una vera colazione tedesca da fare in casa deve prevedere un buon succo di mele, accompagnato da uno squisito pretzel insieme a marmellate di giusti diversi, ma anche una buona porzione di wurstel, formaggi e uova per avere l’energia necessaria ad affrontare al meglio e con un sorriso la giornata. Immancabile il Muesli insieme ad uno yogurt dai mille gusti e sapori, affinché la nostra sia una vera e propria colazione ”MADE IN GERMANY”.

Al mattino ci sono tante persone che prediligono un tocco di dolcezza, puntando ad esempio su una buona fetta di torta al cioccolato, oppure un buon pasto salato delle varie parti del mondo.




Scoprite quali sono le principali tipologie di colazioni dal mondo grazie a questa interessante infografica:






Vuoi condividere l'infografica anche sul tuo sito? Copia il seguente codice ed inseriscilo nelle tue pagine:

<strong>Vuoi condividere l'infografica anche sul tuo sito?</strong> Copia il seguente codice ed inseriscilo nelle tue pagine:
<pre class="brush: plain; title: ; notranslate">&lt;a href=" https://www.cameo.it/it-it/spunti-creativi/ricette-dal-mondo/cinque-colazioni-dal-mondo.html" title="Le migliori colazioni dal mondo con ricette" target="_blank"&gt;
&lt;/a&gt;
Infografica realizzata da &lt;a href=" https://www.cameo.it/" title="Preparati per torte, pizze e dessert" target="_blank"&gt;Cameo&lt;/a&gt;
</pre>
SHARE:

sabato 20 luglio 2019

Smoothie con bevanda avena cocco, yogurt, pesca e albicocca

Oggi vi propongo un rinfrescante e leggero smoothie realizzato in collaborazione con l'azienda Céréal: lo smoothie con bevanda avena cocco, yogurt, pesca e albicocca. L'ideale da gustare in queste calde giornate di Luglio a colazione prima di andare al lavoro ma anche come spuntino prima di andare in palestra o a fare una passeggiata con le vostre amiche.
Realizzarlo in casa è davvero un gioco da ragazzi: solo 4 ingredienti e un frullatore.

Smoothie con bevanda avena cocco, yogurt, pesca e albicocca

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 8 minuti.
Tempo di cottura: 0 minuti.

Ingredienti per 1 porzione:

½ pesca
1 albicoccca intera
yogurt bianco
bevanda Céréal avena cocco senza lattosio ***

Procedimento per preparare lo smoothie:

Lavate accuratamente la pesca e l’albicocca, privatele della buccia e poi riducete la polpa a pezzetti.
Inserite i pezzetti di frutta all'interno del frullatore e poi aggiungete 10 cucchiaini di bevanda avena cocco e 10 cucchiaini di yogurt bianco.
Azionate l’apparecchio fino a quando non avrete ottenuto una consistenza cremosa ed omogenea. Versate lo smoothie in un bicchiere e consumate subito.

Smoothie con bevanda avena cocco, yogurt, pesca e albicocca





Smoothie con bevanda avena cocco, yogurt, pesca e albicocca

La bevanda Céréal avena cocco è una bevanda vegetale che può sostituire il latte ed è adatta agli intolleranti al lattosio o per chi preferisce assumere proteine vegetali.

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

venerdì 12 luglio 2019

Plumcake di albicocche senza uova e senza burro

Semplice e veloce da preparare, il plumcake di albicocche senza uova e senza burro è il dolce perfetto per la colazione o per la merenda, arricchito dal sapore inconfondibile di uno dei frutti che ora è di stagione e molto ricco di vitamine: l'albicocca.

Plumcake di albicocche senza uova e senza burro

Questo plumcake risulterà davvero goloso e leggero essendo privo di burro e uova, ma soprattutto adatto a chi ha problemi ad assumere questi ingredienti.

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 35-40 minuti.

Ingredienti:

  • 80 g di zucchero di canna
  • 50 ml di olio di semi
  • 100 ml di latte
  • 100 g di farina di riso
  • 100 g di farina integrale di grano tenero
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • 5-6 albicocche non troppo mature

Procedimento per il plumcake:

Accendete il forno a 175°C in modalità statico.
Lavate accuratamente e riducete a pezzetti le albicocche e ponetele all'interno di una ciotola.
In una terrina mettete l'olio di semi e lo zucchero di canna e lavorateli con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto omogeneo. Poi aggiungete anche il latte e ripetete lo stesso procedimento.

Procedimento Plumcake di albicocche senza uova e senza burro

A questo punto aggiungete le farine e il lievito in polvere setacciati e amalgamateli prima con le fruste a bassa velocità e poi con un cucchiaio.
Aggiungete le albicocche ridotte a pezzetti al composto, lasciandone una manciata da parte.
Mescolate per bene e poi versate l'impasto nello stampo da plumcake rivestito di carta forno.
Quindi livellate e poi aggiungete i rimanenti pezzi di albicocca.
Spolverizzate la superficie con altro zucchero di canna e poi mettete lo stampo nel forno caldo.
Fate cuocere il plumcake di albicocche senza uova e senza burro per circa 35-40 minuti.
Conservate il plumcake a temperatura ambiente sotto una campana di vetro per 2 giorni massimo.

Procedimento Plumcake di albicocche senza uova e senza burro

Procedimento Plumcake di albicocche senza uova e senza burro

Varianti:

Potete aggiungere la buccia grattugiata di ½ limone biologico all'impasto per dare un sapore ancora più fresco al plumcake.
Per i più golosi, consiglio di aggiungere una manciata di gocce di cioccolato bianco o al latte.
Ottime da aggiungere anche le nocciole tritate grossolanamente.

Plumcake di albicocche senza uova e senza burro

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 10 luglio 2019

Bounty fatti in casa

Se dico Bounty son sicura che tutti avete presente di che snack sto parlando.
Ebbene, i dolcetti al cocco ricoperti di cioccolato più famosi di sempre si possono anche realizzare facilmente in casa, adoperando semplicemente 3 ingredienti: la farina di cocco rapè, il latte condensato e del cioccolato.


Nonostante lo snack originale preveda una copertura di cioccolato al latte, per la mia versione casalinga di bounty fatti in casa ho adoperato il cioccolato fondente che io di gran lunga preferisco rispetto a quello al latte o bianco.

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 15 minuti.

Ingredienti per circa 12 Bounty:

  • 200 g di farina di cocco
  • 180 g di latte condensato
  • 250 g di cioccolato fondente

Procedimento:

In una ciotola capiente versate la farina di cocco e il latte condensato, mescolateli per bene e poi a mano amalgamateli fino ad ottenere un composto omogeneo.

Preparazione Bounty fatti in casa

Preparazione Bounty fatti in casa

Mettete la ciotola in frigo per mezz'ora per permettere al composto di compattarsi.
Successivamente togliete la ciotola dal frigo e a mano formate dei piccoli panetti spessi circa 1 cm e lunghi circa 6 cm da riporre su un piatto rivestito di carta forno.

Preparazione Bounty fatti in casa

Terminato tutto il composto, mettete il piatto in frigo per un'altra mezz'ora.
Nel frattempo sciogliete 250 g di cioccolato fondente a bagnomaria, fate intiepidire e poi immergete uno alla volta i panetti di cocco, aiutandovi con delle forchette.

Preparazione Bounty fatti in casa

Preparazione Bounty fatti in casa

Facendo scolare il cioccolato in eccesso, ponete ogni bounty sul piatto e lasciate seccare la copertura del cioccolato in frigorifero. A piacere cospargete la superficie di ogni barretta con altro cocco grattugiato.
I bounty fatti in casa si conservano in frigo per 1 settimana circa, chiusi all'interno di un contenitore.


Preparazione Bounty fatti in casa

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

giovedì 4 luglio 2019

Il miele: i benefici e le sue straordinarie proprietà

Da Pitagora considerato un elisir di lunga vita, il miele è un alimento naturale dolce con straordinari benefici e proprietà salutari, nonché uno degli alimenti più antichi e conosciuti al mondo. Prodotto dalle api, il miele non necessità di ulteriori lavorazioni da parte dell’uomo, rivelandosi un alimento del tutto naturale. Decisamente non un semplice dolcificante, ma un alimento energetico composto da zuccheri semplici facilmente digeribili che contiene enzimi, oligominerali, vitamine, sostanze antibiotico-simili e sostanze che possono favorire i processi di accrescimento.

Il miele: i benefici e le sue straordinarie proprietà

Le proprietà del miele

Il “nettare degli dei” ha molte proprietà curative e benefiche che lo rendono uno zucchero naturale davvero prezioso.
Nonostante il miele si conservi molto bene e non necessiti di conservanti, è importante non lasciarlo invecchiare troppo (al massimo 2 anni e non oltre) per evitare la perdita delle proprietà e caratteristiche organolettiche. Vediamo di seguito alcune delle sue proprietà terapeutiche.

Aiuta a dormire meglio

Se avete qualche difficoltà ad addormentarvi, provate a bere prima di mettervi a letto una tazza di latte caldo con un po’ di miele. Vedrete come il miele potrà aiutarvi a dormire meglio.

È alleato del sistema immunitario

Esiste uno zucchero presente nel miele, il nigeroligosaccaride che ha effetti positivi sul potenziamento delle nostre difese immunitarie.

È un energizzante naturale

Il miele è un ottimo energizzante naturale, in grado di sostituire in maniera del tutto naturale le comuni bevande energetiche e persino il caffè.
E’ molto consigliato a chi pratica sport o a chi si sente eccessivamente stanco. 
Consumare un cucchiaino di miele al giorno aiuta a rinvigorirsi fornendo le giuste energie al proprio organismo.

Un potente antinfiammatorio

In linea generale il miele è un ottimo antinfiammatorio per la gola. E’ indicato per alleviare e ridurre la frequenza della tosse.

Il miele è un super antiossidante

E’ un alimento particolarmente ricco di polifenoli che aiutano l’organismo nella prevenzione di malattie e nel rallentare il processo di invecchiamento. Questa proprietà importante è legata al suo colore: più un miele è scuro, più il suo valore antiossidante è significativo.

Aiuta a perdere peso

Sebbene contenga molte calorie, quando il miele è consumato con l’acqua calda aiuta a digerire i grassi più facilmente. Inoltre ci sono studi che hanno scoperto che sostituire lo zucchero con il miele aiuta effettivamente a perdere peso oltre ad attivare gli ormoni che limitano l’appetito.

Il miele: i benefici e le sue straordinarie proprietà

Come utilizzare il miele in cucina

Con il miele si possono fare molte cose in cucina. Oltre ad essere usato come dolcificante per tè, latte caldo e caffè al posto del classico zucchero, il miele viene adoperato per realizzare pietanze dolci e salate, salse per condire verdure e secondi di carne o pesce, per accompagnare alcune tipologie di formaggi e anche alcuni freschi cocktail.
Se vuoi provare a realizzare qualche dolce a base di miele, di seguito ti lascio il link di alcune mie ricette presenti ovviamente sul blog:

Il miele: i benefici e le sue straordinarie proprietà

Ci sono controindicazioni?

Nonostante le evidenti proprietà salutari del miele, trattandosi di un alimento molto zuccherino, deve essere assunto con cautela e in particolare modo da chi soffre di diabete, chi ha problemi con il peso o chi sta seguendo diete povere di zucchero.
Per quanto riguarda i bambini, il miele non deve essere somministrato al di sotto dei 12 mesi di età perché potrebbero essere presenti all'interno del prodotto le spore di Clostridium Botulinum, un batterio particolarmente pericoloso per il neonato.

Francesca Maria
♥♥♥

SHARE:

lunedì 1 luglio 2019

Piadina con straccetti Veggie tex mex, mais, pomodorini e cetrioli


Siamo tutti d'accordo che con questo caldo la voglia di mettersi ai fornelli è pari a zero. Ma del resto dobbiamo pur farci da mangiare ed è proprio in questo caso, quando la calura ci toglie tutte le forze, che una piadina ci può salvare.
Ma non parlo di una piadina qualunque. 
Oggi prepariamo, in collaborazione con Céréal, una versione di piadina con straccetti Veggie tex mex, mais, pomodorini e cetrioli.


La piadina Céréal Buoni senza è realizzata con riso e grano saraceno ed è senza glutine, senza latte, senza uova e strutto. Gli straccetti Céréal Bio veggie tex mex sono una specialità biologica e 100% vegetale a base di soia e grano arricchiti con spezie, quindi una perfetta alternativa alla carne.

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 15 minuti.

Ingredienti per 2 porzioni:

1 confezione di straccetti veggie tex mex Céréal BIO
1 confezione di piadine Céréal BuoniSenza
1 cetriolo
una decina di pomodorini pachino
olio extravergine di oliva
mandorle a lamelle
150 g di mais cotto a vapore
sale fino integrale

Procedimento:

Lavate i pomodorini e il cetriolo accuratamente, poi tagliate quest’ultimo a fette sottili nel senso della lunghezza e i pomodorini in 4 e poi mettete le verdure da parte.
Successivamente versate il contenuto della confezione di straccetti veggie tex mex Céréal BIO in una padella e fate saltare a fuoco vivace per qualche minuto, dopodiché aggiungete anche il mais già scolato, mescolate e lasciate insaporire.





Scaldate le piadine in una padella antiaderente ben calda per 30 secondi per lato (o anche qualche secondo in più se la preferite più croccante) e poi iniziate a farcirle aggiungendo su metà lato gli straccetti con il mais, i pomodorini, le fettine di cetriolo, una manciata di mandorle a lamelle e terminate aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale fino integrale.
Ripiegate per chiudere le piadine, tagliatele a metà e servite.


Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

lunedì 17 giugno 2019

Quinoa con straccetti veggie Céréal BIO

Care amiche,
oggi vi voglio proporre un primo piatto salato semplice da fare e perfetto per la stagione calda: quinoa con straccetti veggie. Questa ricetta nasce in collaborazione con i fantastici prodotti Céréal Bio: la quinoa al naturale e gli straccetti veggie 100% vegetali realizzati a base di soia e grano e arricchiti con spezie varie (paprika, cumino, coriandolo, aglio, peperoncino di Cayenna, barbabietola rossa in polvere e origano).

Quinoa con straccetti veggie

Questo piatto è talmente pratico da realizzare che in 10 minuti avrete il vostro pranzo bello pronto, salutare e pieno di gusto.

Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.

Ingredienti per 2 porzioni:

1 confezione di straccetti veggie pomodoro origano Céréal BIO
1 confezione di quinoa al naturale Céréal BIO
1 zucchina
1 peperone giallo
olio extravergine di oliva
pepe nero macinato sul momento
sale fino integrale

Procedimento per realizzare il piatto:

Lavate e pulite accuratamente la zucchina e il peperone e poi riduceteli a dadini.  Mettete le verdure ridotte a cubetti in una padella antiaderente e fatele stufare fino a renderle tenere aggiungendo un giro di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale fino integrale e di pepe nero.
A questo punto prendete le due confezioni di prodotti Cèréal BIO e seguendo le istruzioni riportate nel retro delle confezioni, apritele dall’alto, mettetele dentro al microonde e scaldatele per 2 minuti alla massima potenza.
Successivamente unite la quinoa e gli straccetti veggie nella padella dove ci sono le verdure a pezzetti, mescolate con un cucchiaio di legno per far amalgamare gli ingredienti e i sapori tra di loro e poi saltate il tutto per 1 minuto circa, aggiungendo un altro goccio di olio.
Versate la quinoa con straccetti veggie pomodoro origano Céréal BIO, zucchine e peperoni all’interno di 2 bowl e servite tiepido. 
Se necessario, aggiustate di sale e pepe.





Quinoa con straccetti veggie

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

domenica 9 giugno 2019

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

Semplici e rustici, i biscotti allo zucchero di canna senza glutine sono perfetti per rallegrare le colazioni di ogni stagione. Sono buonissimi mangiati da soli, ma sono altrettanto squisiti se inzuppati nel latte caldo o nel caffè e sono molto semplici da realizzare. Inoltre, sono realizzati con prodotti naturalmente privi di glutine, quindi sono perfetti per chi è intollerante al glutine.

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine


Difficoltà: media.
Tempo di preparazione: 20 minuti (escluso il tempo di riposo dell'impasto).
Tempo di cottura: 25-30 minuti.

Ingredienti per realizzare una ventina di biscotti:

  • 160 g di farina di riso
  • 50 g di farina di teff
  • 50 g di fecola di patate
  • 80 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci gluten-free
  • sale fino integrale
  • 1 uovo intero a temperatura ambiente
  • 60 g di burro morbido
  • 1 tazzina di di latte

Procedimento per i biscotti allo zucchero di canna:

Accendete il forno a 175°C in modalità statico.

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

In una ciotola capiente versate la farina di riso, la farina di teff, la fecola di patate, 1 cucchiaino di lievito in polvere gluten-free e il sale fino e mescolate il tutto con un cucchiaio.

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

Subito dopo aggiungete anche lo zucchero di canna e amalgamate.

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

Mescolate con un cucchiaio e poi procedete aggiungendo anche l'uovo intero sbattuto, il burro e il latte, versandolo poco a poco.
A questo punto procedete impastando a mano gli ingredienti fino ad ottenere un panetto morbido da mettere a riposo in frigo per 30 minuti, rivestito con la pellicola trasparente.

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

Una volta che l'impasto risulterà più compatto, estraetelo dal frigo e iniziate a formare i biscotti a mano, dandogli la forma e la misura che preferite (io ho realizzato dei filoncini lunghi più o meno 4 cm).

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

Poi arrotolateli uno ad uno sullo zucchero di canna e disponeteli sulla placca da forno ricoperta di carta forno, tenendoli leggermente distanziati uno dall'altro perché durante la cottura aumenteranno di volume.

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

Cuocete i biscotti allo zucchero di canna senza glutine nel forno preriscaldato a 175°C per circa 25-30 minuti.
Poi fateli raffreddare completamente e conservateli in un contenitore a chiusura ermetica.

Biscotti allo zucchero di canna senza glutine

Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:

mercoledì 5 giugno 2019

Torta morbida con lamponi gluten free

La torta morbida ai lamponi gluten free è un dolce che si realizza combinando i classici ingredienti come uova, zucchero, farina, lievito al sapore fresco e leggermente acidulo dei lamponi. Questa versione è inoltre completamente gluten free, quindi perfetta per coloro che soffrono di celiachia o per chi preferisce ridurre il consumo di glutine nella propria dieta.


L'impasto si prepara in pochi minuti ed è veramente semplicissimo da realizzare.


Difficoltà: facile.
Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per una tortiera diametro 22 cm:

  • 2 uova intere
  • 90 g di zucchero semolato
  • 1 limone bio
  • 70 ml di olio di semi
  • 1 vasetto di yogurt bianco da 125 g
  • lamponi freschi (1 vaschetta da 125 g)
  • 100 g di farina di riso
  • 70 g di farina di grano saraceno
  • 30 g di amido di mais
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci gluten free

Procedimento per realizzare questo dolce:

Per prima cosa accendete il forno a 175°C in modalità statico.
Poi prendete i lamponi freschi e sciacquateli sotto l'acqua corrente, tamponateli e teneteli da parte.


Torta morbida con lamponi gluten free

In una terrina montate con le fruste elettriche (o a mano) le 2 uova intere con 90 g di zucchero semolato e la buccia grattugiata del limone fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio.
A questo punto aggiungete l'olio di semi e lo yogurt bianco e mescolate.

Torta morbida con lamponi gluten free

Ora aggiungete la farina di grano saraceno e la farina di mandorle con il lievito in polvere e l'amido di mais e continuate a lavorare con le fruste a bassa velocità. 

Torta morbida con lamponi gluten free

Una volta che gli ingredienti risultano ben amalgamati tra di loro, aggiungete metà lamponi all'impasto e poi versate il tutto all'interno dello stampo precedentemente imburrato e infarinato.

Torta morbida con lamponi gluten free

Sistemate in superficie i lamponi rimasti infarinandoli leggermente e poi cospargete un cucchiaio di zucchero.

Torta morbida con lamponi gluten free

Infine, mettete la torta morbida di lamponi gluten free nel forno caldo e fatela cuocere per 40 minuti circa (consiglio sempre di fare la prova stecchino).
Poi sfornatela e lasciatela intiepidire almeno mezz'ora prima di toglierla dallo stampo.
La torta morbida con lamponi gluten free si conserva per un paio di giorni sotto una campana di vetro.

Varianti e consigli per la torta morbida con lamponi gluten free:

  • Lavate con cura ma in modo delicato i lamponi per evitare che si rovinino. Infatti, un lavaggio troppo aggressivo rischia di romperli e renderli molli.
  • Per rendere questo dolce ancora più appetitoso, potete aggiungere nell'impasto una manciata di mandorle tritate grossolanamente.
Francesca Maria
♥♥♥
SHARE:
© Breakfast at Tiffany's di Francesca Maria Battilana
Blog Design by pipdig